Asta mutuo sofferenza locale commerciale

Io ho un locale commerciale su cui insiste un mutuo ormai in sofferenza: la banca mi ha rifiutato già due proposte perchè era mia intenzione provare con saldo a stralcio del debito.

Se l'immobile finisce all'asta e la banca vende l'immobile ad un valore che non copre il debito (debito circa 100 mila euro e vendita ipotetica 70.000). Se quindi c'e differenza tra ciò che ricavano e il debito, cosa succede?

C'è un'ipoteca di primo grado iscritta dalla banca per il doppio del valore.

Difficile che la banca accetti una proposta transattiva del debitore proprietario di un bene immobile su cui insiste ipoteca.

Lo scenario più verosimile è il pignoramento e l'espropriazione del locale commerciale: il ricavato, dedotte le spese legali, gli interessi ed il capitale ancora non rimborsato, qualora negativo, costituirà il debito residuo che resterà obbligo in capo al debitore esecutato.

23 febbraio 2015 · Giorgio Martini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

accordo bonario nel recupero crediti
che cosa è un accordo a saldo stralcio
come funziona il saldo stralcio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Polizza assicurativa associata al mutuo garantito da ipoteca - Deve essere rapportata al costo di ricostruzione e non al valore commerciale dell'immobile
Com'è noto, contestualmente alla stipula del contratto di mutuo garantito da ipoteca, al mutuatario viene fatta sottoscrivere un'assicurazione, di cui la banca risulta beneficiaria, a copertura del rischio legato a taluni eventi che impediscano la restituzione o il recupero delle somme erogate. L'importo necessario per la copertura assicurativa, tuttavia, deve ...
Pignoramento immobiliare » Casa all'asta invenduta per deprezzamento del valore del bene? Fine della procedura esecutiva
Novità dalla riforma della giustizia civile: dopo il pignoramento, l'immobile non viene venduto nonostante i continui ribassi? La procedura esecutiva si ferma. E' quasi impercettibile e quasi nessuno se ne è accorto, ma l'articolo esiste. Si tratta del 164 bis della legge 162/2014, la riforma della giustizia civile appunto, il ...
Contratto di mutuo con fideiussione e principio di proporzionalità della garanzia fideiussoria
Sono mutuatario di un contratto di mutuo fondiario dell'importo di 150 mila euro con garanzia ipotecaria di 250 mila euro. L'ipoteca grava su un immobile e su un fondo rustico. Il mutuo è inoltre garantito da una fideiussione fino alla concorrenza dell'importo massimo di 225 mila euro. Ad oggi, ho ...
Ipoteca a garanzia del mutuo
La ipoteca è un diritto reale di garanzia, mediante il quale il creditore (la banca) ha il potere di espropriare il debitore insolvente (cioè che non ha pagato le rate) del bene ipotecato (l'immobile dato a garanzia del mutuo). In altre parole, nel caso in cui il mutuatario non paghi ...
Importo della ipoteca a garanzia del mutuo
La ipoteca è la garanzia che la banca acquisisce allo scopo di agevolare il recupero forzato del proprio credito quando il debitore acquirente dell'immobile non paga le rate. Essa si dice di primo grado quando non è preceduta da altre ipoteche. Determinare il valore dell'ipoteca Per determinare il valore dell'ipoteca, ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca