Asta immobiliare debito banca - equitalia

Ho un immobile che è andato all'asta per un valore di €.140.000
ipoteca di 1° grado banca valore €.110.000
ipoteca di 2° grado equitalia valore 80.000
altri debiti equitalia €. 50.000

Vorrei sapere se dopo la vendita riscuote prima equitalia della banca perchè è un debito dello stato ed ha la priorità anche se ha ipoteca di 2° grado e se può richiedere anche le somme non iscritte €.50.000, dal momento che mi fu detto da equitalia che se avrei voluto io stesso cancellare ipoteca avrei dovuto pagare sia quelle iscritte che quelle no.

Se non fosse così la banca incasserebbe per prima, ma se il prezzo della vendita non fosse sufficiente a coprire il credito da essa vantato rimarrei debitore nei confronti della banca anche per la rimanenza del debito residuo del mutuo

Riscuoterà prima la banca per il suo credito, fino ad un importo massimo di 110 mila euro. Il resto andrà ad Equitalia.

La cancellazione dell'ipoteca può essere effettuata dopo il pagamento dell'intero debito vantato da Equitalia. Anche se non capisco cosa importi la cancellazione dell'ipoteca dopo l'espropriazione dell'immobile.

19 febbraio 2012 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

casa - pignoramento espropriazione e vendita all'asta

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Equitalia: pignoramento immobiliare ed ipoteca sulla casa » Limiti analogie e differenze
Pignoramento immobiliare ed iscrizione di ipoteca da parte di Equitalia: quali sono i limiti? E le differenze? Scopriamolo nel prosieguo dell'articolo. Per cominciare, va detto che i due concetti sono completamente differenti: l'ipoteca è una cosa completamente diversa dal pignoramento immobiliare e l'una non comporta, ne esclude, per forza l'altro. ...
Pignoramento immobiliare esattoriale » Quando Equitalia può prendersi la vostra casa all'asta
Equitalia ed esecuzione forzata immobiliare: quando la casa non viene venduta nemmeno al terzo incanto, lo Stato può chiedere l'assegnazione diretta dell'immobile. Non tutti ne sono a conoscenza ma, come disposto dall'articolo 85 del DPR 602/1973, all'Agente della Riscossione è concesso prendere con la forza gli immobili degli evasori qualora ...
Ipoteca esattoriale ed espropriazione immobiliare - limiti di importo e condizioni per procedere
In tema di iscrizione di ipoteca esattoriale ed espropriazione immobiliare, la legge numero 16/2012 (approvata il 2 marzo 2012) è intervenuta per fissare gli importi minimi dei debiti tributari per ipoteca ed espropriazione immobiliare. Iscrizione di ipoteca esattoriale L'ipoteca è una misura cautelare che garantisce il credito, attribuendo all'ente creditore ...
Mutuo » Quando la banca non cancella l'ipoteca dopo il rientro del finanziamento
Che cosa accade quando una banca, dopo aver terminato un contratto di mutuo con un proprio cliente, che ha pienamente rimborsato il finanziamento, non cancella immediatamente l'ipoteca precedentemente iscritta sull'immobile? In questo caso, scatta una sanzione per pratica commerciale scorretta: infatti, grazie al decreto Bersani Bis del lontano 2007, l'istituto ...
La cancellazione della ipoteca del mutuo
Il mutuo si estingue con il pagamento dell'ultima rata. La ipoteca che lo garantisce, invece, rimane in vita sino a quando siano trascorsi vent’anni dalla sua costituzione, in pratica da quando il mutuo è stato concesso (salvo rinnovo, in caso di mutuo di durata ultraventennale). Per i contratti di durata ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca