Assicurazione vita previdenziale

Ai fini di tutela del patrimonio mobiliare da un eventuale atto di pignoramento da parte della Banca per mutuo non pagato, vorrei sapere come si distingue/riconosce una Assicurazione vita previdenziale da una a scopo di risparmio, quindi quali sono le caratteristiche che le differenziano.

La distinzione tra finalità di previdenza e di risparmio non è agevole; infatti nell'attuale contesto economico la finalità previdenziale è raggiunta in molti casi attraverso l'utilizzo di contratti di capitalizzazione.

Gli attuali sistemi di previdenza e il ruolo che svolgono i fondi pensioni comportano proprio l'utilizzo di strumenti di capitalizzazione finanziaria per conseguire finalità previdenziali.

La giurisprudenza consolidata ritiene un eventuale atto di riscatto sufficiente a fare prevalere la natura di capitalizzazione del contratto di assicurazione. Per converso la mera previsione della facoltà di riscatto, non è da sola idonea a potere qualificare il contratto stesso come rientrante fra quelli a capitalizzazione e sottrarlo così alla disciplina restrittiva dell'art. 1923 c.c.

In sostanza, l'unica soluzione per evitare il pignoramento delle somme corrisposte dall'assicuratore nel contesto di di cui si discute, è quella portare la polizza di assicurazione vita a naturale scadenza.

26 novembre 2011 · Marzia Ciunfrini

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignorabilità delle polizze vita
In teoria tutte le polizze vita sarebbero insequestrabili o impignorabili, almeno stando a quanto previsto dall'articolo 1923 del codice civile Le somme dovute dall'assicuratore al contraente o al beneficiario, non possono essere sottoposte ad azione esecutiva o cautelare. Sono salve, rispetto ai premi pagati, le disposizioni relative alla revocazione degli ...
Dichiarazione dei redditi – deducibilità assicurazione vita ex coniuge
Ad avviso della Corte di Cassazione i premi pagati per assicurazione vita a favore dell'ex coniuge non sono deducibili da parte dell'erogante: "invero tali statuizioni attengono al diverso settore civilistico dei rapporti tra coniugi, e non possono rilevare ai fini fiscali, non essendo consentita un'interpretazione analogica della disciplina di favore ...
L'ente previdenziale può notificare la cartella esattoriale al debitore anche se ha già ottenuto un decreto ingiuntivo
Nessuna norma impedisce all'ente previdenziale di avviare la procedura di riscossione mediante iscrizione a ruolo ed emanazione della relativa cartella esattoriale, ancorché l'ente previdenziale abbia già ottenuto un titolo esecutivo giudiziale. Il principio è stato affermato dalla Corte di Cassazione, con sentenza 21239/14. Secondo quanto disposto dai giudici della Suprema ...
Multa già pagata? » Niente risarcimento danni dall'assicurazione
In tema di sinistri stradali, il pagamento della multa per violazione del codice della strada, anche se quest’ultima è considerata (o si scopre essere successivamente) illegittima, impedisce la possibilità di ottenere il risarcimento danni dalla propria assicurazione. Se siete incappati in un incidente stradale e pensate di stare nella ragione, ...
Irpef - detrarre i premi delle assicurazioni vita
Sono detraibili dall'Irpef i premi di assicurazione sulla vita e contro gli infortuni pagati per le polizze stipulate o rinnovate entro il 31 dicembre 2000. La detrazione è riconosciuta se il contratto di assicurazione ha una durata non inferiore a 5 anni e se, in tale periodo, non è consentita ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca