Assicurazione rc auto e polizza con premi infortuni conducente - Detraibile da 730?

L'ultima polizza rc auto che ho stipulato per la mia moto, prevede, in aggiunta, un'assicurazione sulla vita e premi per infortunio del conducente: mi hanno detto che questi premi sono detraibili in dichiarazione redditi.

E' vero?

In alcuni casi, ovvero quando ci sono premi per infortuni e assicurazione vita, la polizza assicurativa auto può essere detraibile nel 730.

Nel dettaglio, se si tratta di polizze assicurative stipulate dal contraente relative alla sola autovettura, a eventuale copertura del rischio morte e invalidità del conducente terzo, la detrazione non spetta per il relativo premio in quanto il soggetto assicurato non è individuato e può essere un qualsiasi conducente del veicolo.

Al contrario, se sono stati contratti premi relativi all'assicurazione sulla vita e contro gli infortuni, la detrazione spetta anche per i premi versati per le assicurazioni contro gli infortuni relative al conducente auto, stipulate in aggiunta all'ordinaria polizza rc auto.

Le istruzione 730 2018 riportano le seguenti indicazioni sui premi relativi alle assicurazioni vita e infortuni.

Per i premi relativi alle assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni, la detrazione riguarda:

  • per i contratti stipulati o rinnovati fino al 31 dicembre 2000, i premi per le assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni, anche se versati all'estero o a compagnie estere.
  • La detrazione è ammessa a condizione che il contratto abbia durata non inferiore a cinque anni e non consenta la concessione di prestiti nel periodo di durata minima;
  • per i contratti stipulati o rinnovati a partire dal 1° gennaio 2001, i premi per le assicurazioni aventi per oggetto il rischio di morte, di invalidità permanente non inferiore al 5 per cento (da qualunque causa derivante).

L'importo non deve complessivamente superare 530,00 euro e deve comprendere anche i premi di assicurazione indicati nella sezione Oneri detraibili della Certificazione Unica con il codice onere 36.

1 giugno 2018 · Stefano Iambrenghi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

detrazioni fiscali
tutela consumatore - assicurazione auto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Rc auto » Scopriamo la polizza infortunio conducente
Assicurazioni rc auto: scopriamo la polizza facoltativa per infortunio conducente. La polizza infortuni conducente è una garanzia accessoria del contratto di responsabilità civile auto che permette di colmare il gap di tutele derivante dalla sola titolarità della Rc auto. La garanzia obbligatoria Rc Auto infatti, prevede un risarcimento soltanto per ...
Irpef - detrarre i premi delle assicurazioni vita
Sono detraibili dall'Irpef i premi di assicurazione sulla vita e contro gli infortuni pagati per le polizze stipulate o rinnovate entro il 31 dicembre 2000. La detrazione è riconosciuta se il contratto di assicurazione ha una durata non inferiore a 5 anni e se, in tale periodo, non è consentita ...
Rc auto » Ecco come sospendere correttamente la polizza
Polizza rc auto: come sospenderla correttamente? Spesso capita di non dover usare il proprio mezzo di trasporto per parecchio tempo. Come fare allora, a sospendere la polizza evitando di pagare per un autovettura ferma? Un costo, già sostenuto, che almeno può essere recuperato è almeno quello relativo alla polizza rc ...
Polizza rc auto intestata a persona diversa dal proprietario del veicolo: è possibile? » Tutti i chiarimenti del caso
E' possibile intestare la polizza rc auto a una persona diversa dal proprietario del veicolo? Ciò può portare benefici, in termini economici, sul pagamento del premio assicurativo? Facciamo luce sulla questione con questo intervento. Una delle domande più frequenti quando si parla di polizza rc auto è quella che riguarda ...
Polizza vita ed esclusione dall'eredità » Discutiamo sul diritto per la quota legittima
Al decesso di un titolare di una polizza a vita, il quale abbia escluso dal beneficio uno dei tre figli, lo stesso può far valere il proprio diritto per la quota di legittima come erede? Per chiarire la questione, è bene innanzitutto dire che, secondo il nostro ordinamento giuridico l'assicurazione ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca