Assegno scoperto segnalazione in CAI e revoca di sistema – Da quando inizia?

Sono stato protestato per un assegno che non sono riuscito a coprire nei giusti termini: vorrei sapere a partire da quando si calcola il tempo per il divieto di emettere assegni: dalla data nominale del titolo o da quella in cui il prefetto mi ha comunicato il divieto? Chiedo questo perché tra le due date c’è molta differenza (quasi un anno!)

In caso di mancato pagamento, in tutto o in parte, di un assegno per mancanza di autorizzazione o di provvista, la banca iscrive il nominativo di colui che ha emesso l’assegno nella Centrale di Allarme Interbancaria (CAI).

La revoca comporta il divieto, della durata di sei mesi, per qualunque banca e ufficio postale di stipulare nuove convenzioni di assegno con il traente (chi emette l’assegno) e di pagare gli assegni emessi dal traente dopo l’iscrizione nell’archivio, anche in presenza di provvista.

Quindi, per un semestre la revoca ha inizio dalla data di iscrizione in CAI, così come comunicato dalla Banca nel preavviso di segnalazione.

Successivamente, il Prefetto può irrogare ulteriori sanzioni e/o periodi di revoca dalla facoltà di emettere assegni. In questo caso il divieto decorre dalla data di notifica dell’ordinanza prefettizia.

29 Gennaio 2018 · Simonetta Folliero

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Segnalazione in CAI della persona fisica per emissione di un assegno scoperto - Quale conseguenze per la società di cui sono socio?
Purtroppo ho emesso un assegno a vuoto, non sono riuscito a recuperare il titolo e la liberatoria in tempo utile, ora finirò iscritto in cai per 6 mesi con conseguente divieto di emissione assegni. Essendo socio di una snc, con 4 soci, con firma disgiunta sotto i 5 mila euro, la socetà avrà problemi se ad emettere gli assegni saranno solo gli altri soci? Premetto che la società non ha affidamenti, e lavora solo su basi attive. ...

Assegno senza copertura (con recidiva) e revoca a rilasciare ulteriori assegni - Posso emettere cambiali?
Durante l'anno 2014 ho emesso un assegno senza copertura, il bancoposta mi ha avvisato solo tramite raccomandata (neanche una telefonata): purtroppo ero all'estero per lavoro e sono rientrato dopo 3 mesi; ho fatto un altro assegno di qualche centinaia di euro e dopo 3 mesi sono stato convocato dal prefetto, perchè ero stato inibito di effettuare assegni, e me lo avevano comunicato tramite raccomandata, mai ricevuta. pagato la multa di 1046 euro al prefetto, e per due anni non posso emettere assegni. La mia domanda è: posso firmare delle cambiali? Ne ho firmate alcune prima di essere a conoscenza dei ...

Assegno postdatato - Quando la revoca di sistema è successiva a quella di compilazione
L'assegno, bancario o postale postdatato, non diversamente da quello regolarmente datato, deve considerarsi venuto ad esistenza come titolo di credito e mezzo di pagamento al momento stesso della sua emissione, che coincide con la data indicata sul titolo. Ne discende che se l'assegno risulta presentato all'incasso dal beneficiario, sulla base di un accordo di negoziazione differita, dopo una eventuale revoca ad emettere assegni disposta nei confronti del traente, l'assegno può essere legittimamente protestato per mancanza di autorizzazione, ed il traente sottoposto, comunque, all'ulteriore sanzione amministrativa prefettizia prevista per emissione di assegno senza autorizzazione. Il traente non può eccepire, verificatasi una ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Assegno scoperto segnalazione in CAI e revoca di sistema – Da quando inizia?