Assegno non protestato – Posso avviare azione esecutiva?

Argomenti correlati: ,

Posso procedere direttamente con un precetto su un assegno con dicitura “a/b non protestato-unica girata” portato all’incasso nei termini e reso dalla Banca o devo prima chiedere un decreto ingiuntivo? L’assegno ha meno di 6 mesi.

Secondo l’articolo 45 legge assegno, il beneficiario dell’assegno mantiene i suoi diritti nei confronti di chi lo ha emesso, sebbene il titolo non sia stato presentato al pagamento in tempo utile o non sia stato fatto il protesto o la constatazione equivalente (che sono invece necessari se il beneficiario intende agire nei confronti dei giranti).

L’azione (di regresso) del beneficiario contro il traente (e contro gli eventuali giranti) si prescrive in sei mesi dallo spirare del termine di presentazione (articolo 75 legge assegno).

In pratica, con il titolo che riporta l’attestazione della banca circa il mancato pagamento dell’assegno, il beneficiario può notificare al traente, naturalmente entro sei mesi dalla scadenza dei termini di presentazione, un atto di precetto tramite ufficiale giudiziario.

Riassumendo, l’assegno non pagato per mancanza di copertura e portato all’incasso anche dopo la scadenza dei termini di presentazione (ma prima della prescrizione semestrale dell’azione di regresso) costituisce sempre un titolo esecutivo nei confronti di chi ha emesso l’assegno.

Il beneficiario creditore può, sulla base della sola attestazione di mancato pagamento prodotta dalla banca o dall’ufficio postale, notificare a colui che ha emesso l’assegno un atto di precetto e procedere al pignoramento dei beni di cui egli (il debitore traente) dispone (immobili, stipendi o pensioni, conti correnti).

6 Settembre 2017 · Simonetta Folliero

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Decreto ingiuntivo per un assegno protestato
Ho ricevuto un decreto ingiuntivo per un assegno protestato nel luglio 2008, posso chiedere la prescrizione? ...

Assegno emesso e risultato scoperto - Come posso rimediare per limitare i danni conseguenti?
Ho emesso un assegno per un importo di euro 1000: sul mio conto, al momento dell'incasso mancavano 100 euro circa, a causa di un pagamento che doveva arrivarmi ma è in ritardo. Come posso fare per regolarizzare la situazione? Se versassi il mancante e chiedessi a chi deve riscuotere l'assegno di presentarlo all'incasso una seconda volta va bene? Non sono stato avvisato dalla mia banca della mancanza dei fondi, me ne sono accorto da solo, da una voce sul conto in addebito, di 15 euro€ che recita commissioni per impagato assegno Grazie ...

Il mancato protesto di un assegno e le conseguenze sull'azione esecutiva
Sempre più spesso mi capita di vedere restituiti assegni con la dicitura "insoluto" con codice 20 (mancanza fondi) ma senza protesto perchè diretti, anche se questi sono negoziati e restituiti ampiamente nei termini. Mi rendo conto che il protesto tutela l'azione di regresso che, nel caso di un'unica girata, non esiste, però la pubblicazione dell'evento non dovrebbe essere garantita, oltre ad essere un obbligo di legge (Legge numero 77 del 12 febbraio 1955), e non dovrebbe fungere da deterrente affinchè il titolo vada a buon fine? In sostanza, non pago un assegno, non vengo protestato, vengo iscritto in CAI per ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Assegno non protestato – Posso avviare azione esecutiva?