Omesso versamento assegno divorzile all’ex coniuge » Conseguenze quando l’obbligato è un pensionato INPS

Volevo chiedere come devo fare per farmi pignorare nella misura di un quinto direttamente dall’INPS essendo un pensionato ex INPDAP, l’assegno divorzile che devo all’ex coniuge di 500 euro (credo che il termine giusto sia verso terzi). Faccio presente che da 25 anni ho sempre versato il tutto puntualmente, ma siccome ho un decreto ingiuntivo della mia banca, non vorrei che questi mi pignorassero il quinto della mia pensione, e non avere più la disponibilità di versare l’assegno di mantenimento (assegno divorzile stabilito con sentenza dal tribunale). Temo forse di non essere stato in grado di esprimermi al meglio, ma sono terrorizzato da questa situazione che si è venuta a creare, vuoi per per mia negligenza e un po’ per fatti che ti capitano nel corso della vita. Se non dovessi corrispondere gli alimenti rischio di andare nel penale e complicare ulteriormente le cose?

Per indurre l’ex coniuge ad agire giudizialmente è sufficiente omettere il versamento dell’assegno divorzile.

Tuttavia, quando l’ex coniuge obbligato è un pensionato, l’ex coniuge beneficiario del mantenimento può, ex articolo 8 della legge 898/1970, dopo la costituzione in mora a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento all’ex coniuge obbligato e inadempiente per un periodo di almeno trenta giorni, notificare all’INPS il provvedimento di divorzio in cui è stabilita la misura dell’assegno, con l’invito a versargli direttamente le somme dovute, dandone comunicazione al coniuge inadempiente.

Insomma, l’ex coniuge del pensionato INPS, senza neanche ricorrere al pignoramento presso terzi, può ottenere che l’INPS effettui il bonifico dei 500 euro direttamente al beneficiario, prelevandolo dal rateo di pensione spettante all’ex coniuge obbligato.

30 Dicembre 2018 · Carla Benvenuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assegno divorzile pignorabile se versato su conto corrente - Ho capito bene?
Quindi se non ho capito male, in riferimento a questa discussione, io posso salvare i miei pochi risparmi, ma se Equitalia decidesse di pignorare il mio conto io non avrei più la disponibilità dell'assegno divorzile; infatti, fino all'esaurimento del debito, con il conto bloccato, il mio ex marito continuerebbe a versare l'assegno, ma io non potrei più prelevare nulla. E' corretto? ...

Revoca dell'assegno divorzile in caso di licenziamento volontario del beneficiario
Sono divorziata, senza figli e percepisco un assegno divorzile dal mio ex: attualmente lavoro come addetta alla segreteria di uno studio medico. Ho pensato, per risparmiare, di tornare a vivere con i miei genitori che, però, vivono in un'altra città e per questo dovrei abbandonare l'attuale occupazione. Il mio avvocato mi dice che, in questo modo, rischierei la revoca dell'assegno divorzile. E' proprio così? ...

Costretto a versare assegno divorzile ex articolo 8 legge 898/1970 con pensione gravata da cessione - Quanto mi resta?
Sono titolare di una pensione ex Inpdap di 1250 euro di cui circa 630 sono decurtati per due cessioni quindi vivo con 620 euro. Purtroppo per ragioni economico familiari non riesco più a pagare un vecchio assegno divorzile ex coniuge di 260 euro. Il quesito è il seguente con l'invito fatto a inps a versare tale assegno lo stesso verrà decurtato dalla metà a me rimanente o mettendo in coda una delle cessioni come nel pignoramento presso terzi classico. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Omesso versamento assegno divorzile all’ex coniuge » Conseguenze quando l’obbligato è un pensionato INPS