Aspettativa non retribuita per paternità - Posso sospendere il rimborso del prestito su cessione del quinto?

Vorrei sapere se posso interrompere o far slittare di 7 mesi una cessione del quinto avendo la necessità di essere collocato in aspettativa non retribuita per paternità.

Il DPR 180/1950 (che si estende anche ai dipendenti di aziende private), all'articolo 35 (Riduzioni di stipendi o di salari gravati da cessione) prevede che, qualora lo stipendio o salario gravato di cessione subisca una riduzione non superiore al terzo, la trattenuta continua ad essere effettuata nella misura stabilita. Ove la riduzione sia superiore al terzo, la trattenuta non può eccedere il quinto dello stipendio o salario. In tal caso la differenza con i relativi interessi è ricuperata mediante corrispondente prolungamento della ritenuta mensile.

E' comunque opportuno comunicare preventivamente alla finanziaria che ha erogato il prestito dietro cessione del quinto, la sospensione dei pagamenti in conseguenza al periodo di aspettativa non retribuita, onde evitare sempre possibili, ancorché improvvide e non giustificate, segnalazioni in centrale rischi.

Il creditore provvederà all'accantonamento delle rate in scadenza nel periodo previsto di aspettativa senza retribuzione, con conseguente prolungamento della durata complessiva del contratto.

3 gennaio 2018 · Tullio Solinas

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cessione del quinto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Contratti di prestito – rinnovo della cessione del quinto
Il lavoratore dipendente che ha in corso una cessione del quinto può chiederne il rinnovo della cessione prima della data di scadenza. Questa è una caratteristica della cessione del quinto che può risultare molto importante. Procedere al rinnovo della cessione significa erogare un nuovo finanziamento che viene in parte utilizzato ...
Contratti di prestito – credito su pegno e cessione del quinto
Nell'articolo affronteremo l'analisi di due caratteristici contratti di prestito: il credito su pegno e la cessione del quinto dello stipendio o della pensione, entrambi appartenenti alla categoria dei contratti di credito al consumo non rivolti all'acquisto di specifici beni o servizi. La cessione del quinto è una forma di credito ...
Azione revocatoria ordinaria - Può essere proposta anche a tutela di una legittima aspettativa di credito (credito litigioso)
È principio consolidato che l'azione revocatoria possa essere proposta non solo a tutela di un credito certo, liquido ed esigibile, ma, in coerenza con la sua funzione di conservazione dell'integrità del patrimonio del debitore, anche a tutela di una legittima aspettativa di credito. Avendo, infatti, il codice civile (con l'articolo ...
Contratti di prestito – cessione del quinto dello stipendio
La cessione del quinto dello stipendio è un prestito non finalizzato all'acquisto di uno specifico bene o servizio ed è disciplinato dalla normativa sul credito al consumo. Il prestito attraverso la cessione del quinto dello stipendio può essere richiesto esclusivamente dal lavoratore dipendente, sia pubblico che privato, il quale ottiene ...
Cessione del quinto per lavoratori precari
La normativa ha riconosciuto anche ai lavoratori a progetto, collaboratori coordinati e continuativi, agenti e rappresentanti di commercio, ecc., la facoltà di contrarre prestiti a fronte della cessione del quinto del compenso che abbia "carattere certo e continuativo". Per i soggetti in questione, la facoltà di contrarre prestiti a fronte ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca