Nelle mani di Equitalia

Qualche anno fa ho svolto l'attività di artigiano edile e per vari motivi (gestione sbagliata dei lavori, pagamenti non ricevuti) sono finito nelle "mani" della Equitalia per un debito di circa 18.000 € che includono la maggior parte tasse INPS e INAIL.

Vorrei sapere se posso rivolgermi al giudice di pace per un concordato per sovraindebitamento. Aggiungo che il reddito mensile attuale è di 700-800 € (lo stipendio di mia moglie).

Il nuovo decreto legge sul sovraindebitamento affronta le problematiche specifiche del sovraindebitamento cosìddetto del consumatore: il sovraindebitamento, cioè, dovuto esclusivamente all'inadempimento di obbligazioni contratte dal consumatore, come definito dal codice del consumo di cui al decreto legislativo 6 settembre 2005 n. 206.

Non sono previsti concordati con Equitalia.

1 gennaio 2012 · Chiara Nicolai

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?