Aprire conto con delega per pagare Equitalia del compagno?

Devo pagare rate Equitalia del mio compagno dal mio conto corrente, come è meglio fare? Fargli aprire un conto corrente a nome suo con delega a me, in modo che io possa operare( lui non è attento alle scadenze).

Gli verserei come grazioso prestito la cifra per pagare il debito circa 15.000 euro che sarà rateizzato in 72 rate.

Lui mi restituirebbe quando può 400 euro al mese,da versare sul mio c.c. (Il fisco può chiedermi per cosa sono quei versamenti di 400 euro sul mio c.c) Può chiedermi perchè gli pago i debiti? Io sono una lavoratrice precaria con dei risparmi risalenti ad un appartamento venduto anni fa, lui è un libero professionista senza lavoro, con casa intestata .

Fare aprire al suo compagno un conto corrente, con delega a lei per i pagamenti delle dilazioni Equitalia, potrebbe essere una "graziosa" soluzione.

Meno "graziosa" è la circostanza che la delega non esclude che il delegante possa comunque disporre delle liquidità depositate sul conto, a proprio piacimento e senza dover essere autorizzato dal delegato.

Lo dico solo perchè lei riferisce che il suo compagno è poco attento alle scadenze. E, se non si ricordano le scadenze, i fondi potrebbero essere impiegati, in buona fede s'intende, per altri scopi.

Ma questo aspetto ci offre la possibilità di trovare un escamotage per salvare capra e cavoli o, se preferisce, avere la botte piena e la moglie (o il marito) ubriaca (o).

Anche perchè il suo compagno, ne sono certo, potrebbe sentirsi ferito nell'amor proprio e nell'orgoglio se lei palesasse una seppur minima e larvata mancanza di fiducia nei suoi confronti.

Ed allora c'è questo decreto "salva Italia" che impone limiti alla circolazione di contante. C'è l'Agenzia delle Entrate che affila le armi e mette il naso nei nostri conti correnti, pretendendo di sapere cosa compriamo o da dove prendiamo i soldini per fare "graziosi regali" a chi si vuole bene.

Perfetto ed è presto fatto: apriamo questo conto corrente delegato, ma per evitare intrusioni esterne, operiamo con versamenti di 999 euro, o frazioni di tale importo, quanto basta, ogni volta che serve, per pagare una sola rata Equitalia.

Sia chiaro: io e lei sappiamo che non si può frazionare un versamento e che è cosa piuttosto antipatica non effettuare bonifici fra conti correnti per evitare associazioni fra i soggetti coinvolti nella transazione, specie quando, come nel suo caso, non si ha niente da nascondere.

Ma, il nostro premier SuperMario, l'intransigente custode delle Entrate Attilio Befera nonchè le alte sfere vaticane (in primis mons. Fisichella) sono certo che capiranno e sapranno contestualizzare la vicenda: in fondo, stiamo solo cercando di salvare un futuro matrimonio ...

12 febbraio 2012 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

conto corrente e libretto di deposito

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Il creditore non può pignorare i versamenti del debitore finalizzati a ridurre lo scoperto in conto corrente
In tema di pignoramento del conto corrente, il creditore può direttamente pignorare somme che siano nella diretta disponibilità del proprio debitore, ma non può pignorare i singoli versamenti effettuati dal debitore prima e dopo il pignoramento e finalizzati a ridurre lo scoperto di conto corrente. In pratica se il conto ...
Conto corrente cointestato a firma disgiunta - La delega ad un terzo può essere conferita solo congiuntamente
E' legittimo il comportamento della banca che, nel caso di un conto corrente cointestato a firma disgiunta, consente ad uno solo dei cointestatari di conferire ad un terzo soggetto delega ad operare e disporre del conto corrente? Com'è noto, in un conto corrente cointestato a firma disgiunta, tutti i cointestatari ...
Annullato dal Tribunale il pignoramento del conto corrente invece del quinto della pensione
Accade a Pesaro dove un pensionato ha subito il pignoramento da Equitalia dell'intero conto corrente, invece della sola quota mensile prevista dalla legge. Con i conseguenti prevedibili disagi: nessuna risorsa per mangiare e pagare le bollette. I debiti del pensionato erano riconducibili a versamenti contributivi non effettuati all'INPS nel corso ...
Reati tributati » Per la dichiarazione infedele scatta il sequestro del conto corrente anche basandosi su una mera presunzione fiscale
Scatta il sequestro del conto corrente per chi ha un alto tenore di vita ma è praticamente nullatenente per il fisco. Nell'ambito dei reati tributari, le presunzioni fiscali possono essere utilizzate dal giudice, in sede di convalida della misura cautelare, per ottenere il sequestro del conto corrente del contribuente. Questo, ...
Pignoramento del conto corrente » A partire dal 1° luglio 2017 sarà Agenzia Entrate Riscossioni a procedere al posto di Equitalia
Come già preannunciato in articoli precedenti, in merito al pignoramento del conto corrente da parte del fisco sarà molto più facile dal prossimo 1 luglio 2017: scopriamo perché. A partire dal primo luglio 2017 sarà Agenzia Entrate Riscossioni, in caso di debiti fiscali e cartelle esattoriali non pagate, a disporre ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca