Anzianità contributiva per la pensione di vecchiaia anticipata ed età minima per la pensione di vecchiaia

Vorrei sapere, se possibile, quali sono i requisiti per la pensione di vecchiaia anticipata e per la pensione di vecchiaia.

La nuova pensione di vecchiaia anticipata ordinaria (introdotta dalla famigerata legge Elsa Fornero) che ha sostituito la pensione di anzianità, consente di andare in pensione, ai lavoratori che già avevano almeno un contributo versato al 31 dicembre 1995 (regime misto), anche se non si sono raggiunti i requisiti di età per accedere alla pensione di vecchiaia.

Per aver diritto alla pensione di vecchiaia anticipata bisogna aver maturato un'anzianità contributiva che dipende dall'anno solare in cui si andrebbe in quiescenza anticipata.

Relativamente al quadriennio corrente dal 2019 e al 2022 occorrono, per maschi e femmine, 42 anni e 10 mesi di contributi versati per poter accedere alla pensione di vecchiaia anticipata.

Questo a meno che le rilevazioni ISTAT sugli adeguamenti alla speranza di vita non determinino un aumento dei requisiti in termini di anzianità contributiva minima per il biennio 2021/2022.

I dati qui riportati sono coerenti con l'ultimo intervento in materia, contenuto negli articoli 15 e 17 del Decreto Legislativo 4/2019 con il quale è stato sospeso retroattivamente l'adeguamento scattato dal 1° gennaio 2019 e i successivi tre adeguamenti previsti negli anni 2021, 2023 e 2025 con riferimento, ai soli requisiti per la pensione di vecchiaia anticipata.

Sempre in riferimento ai lavoratori che già avevano almeno un contributo versato al 31 dicembre 1995 (regime misto), l'età anagrafica per ambire alla pensione di vecchiaia è, per maschi e femmine, 67 anni per il biennio 2019/2020 e 67 anni e 3 mesi per il biennio 2021/2022.

Segue un quadro sinottico dei requisiti richiesti per la pensione di vecchiaia e per la pensione di vecchiaia anticipata, in riferimento al quadriennio 2019/2022.

tabella pensione vecchiaia e vecchiaia anticipata

Per quanto riguarda coloro il cui primo accredito contributivo decorre dal 1° gennaio 1996 (regime contributivo puro) diciamo che matureranno i requisiti di età per la pensione di vecchiaia se nel 2019 o nel 2020 avranno compiuto i 71 anni di età o, nel biennio 2021/2022, 71 anni e tre mesi di età.

Tuttavia, al compimento di 64 anni nel biennio 2019/2020 e 64 anni e tre mesi nel biennio 2021/2022, a condizione che risultino versati e accreditati almeno 20 anni di contribuzione effettiva e che l'ammontare mensile della prima rata di pensione risulti non inferiore ad un importo soglia mensile pari a 2,8 volte l'importo mensile dell'assegno sociale, potranno richiedere la pensione di vecchiaia anticipata.

Ai fini del computo dei 20 anni di contribuzione effettiva è utile solo la contribuzione effettivamente versata (obbligatoria, volontaria, da riscatto), con esclusione di quella accreditata figurativamente a qualsiasi titolo.

17 agosto 2019 · Tullio Solinas

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

pensione di vecchiaia e di vecchiaia anticipata

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca