Andare in pensione con Opzione Donna - Quali requisiti servono?

Sono una lavoratrice dipendente di 60 anni che lavora presso il settore pubblico da quasi 38 anni: vorrei andare in pensione anticipatamente.

So che è possibile farlo con l'opzione donna dell'Inps.

Vorrei sapere quali sono i parametri richiesti e come presentare la domanda, se possibile.

E' possibile ottenere la pensione anticipata con opzione Donna con 35 anni di contributi e un minimo di 57 anni e 7 mesi di età maturati nel 2015: grazie alla cristallizzazione dei requisiti, infatti, chi ha maturato i requisiti per accedere all'opzione può comunque pensionarsi, anche se questo particolare regime pensionistico non è stato più prorogato (forse sarà prorogato in seguito).

Il diritto, in linea generale, è esercitabile da tutte le lavoratrici che hanno compiuto 57 anni, se dipendenti, o 58 anni, se autonome, entro il 31 dicembre 2015, e alla stessa data avevano almeno 35 anni di contributi.

In cambio dell'uscita anticipata dal lavoro, il trattamento spettante con opzione Donna è calcolato col sistema contributivo.

In pratica, rispetto al sistema misto, il taglio sulla pensione può arrivare al 20- 30%.

La pensione di anzianità, nel caso di opzione donna, viene corrisposta alla lavoratrice decorsi 12 mesi se lavoratrice dipendente, 18 mesi se autonoma, dalla data di maturazione dei requisiti previsti.

Le lavoratrici dipendenti nate nell'ultimo trimestre del 1958 (ultimo trimestre del 1957, se autonome) devono attendere ulteriori quattro mesi, relativi agli incrementi della speranza di vita del 2016.

Ricordiamo, la facoltà è stata estesa retroattivamente anche alle lavoratrici che al 31 dicembre 2015 avevano compiuto 57 anni, se dipendenti, e 58 anni, se autonome ma che a tale data non erano in possesso degli ulteriori tre mesi richiesti per effetto degli incrementi alla speranza di vita applicati dal 1° marzo 2013 (articolo 1, comma 222, legge di Bilancio 2017).

La lavoratrice, comunque, deve accettare che la pensione venga liquidata interamente con il calcolo contributivo.

Al momento della decorrenza del trattamento, inoltre, la lavoratrice deve cessare l'attività di lavoro dipendente.

La domanda va presentata online all'INPS attraverso il servizio dedicato.

In alternativa, si può fare la domanda tramite:

  • Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) 06 164 164 da rete mobile;
  • enti di patronato e intermediari dell'Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

21 febbraio 2018 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pensione anzianità e di vecchiaia

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Bonus mamma » Scopriamo quali sono i requisiti per ottenere il premio di 800 euro
Bonus mamma finalmente al via: vi spieghiamo come è possibile ottenere il premio di 800 euro. Nel comma 353, articolo 1 della legge di bilancio per il 2017 è previsto che a decorrere dal 1 gennaio 2017 è riconosciuto un premio alla nascita o all'adozione di minore dell'importo di 800 ...
Sostegno all'inclusione attiva - Requisiti e procedure per ottenere il sussidio mensile riservato alle famiglie in condizioni economiche disagiate
Il Sostegno per l'inclusione attiva (SIA) è una misura di contrasto alla povertà che prevede l'erogazione di un sussidio economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate, nelle quali siano presenti minorenni, figli disabili o donne in stato di gravidanza accertata. Il sussidio viene erogato ai sensi dell'articolo 1 della legge ...
Acquisto di un immobile all'asta? » Ecco quali sono i requisiti per poter fruire delle agevolazioni
Vi spieghiamo quali sono i requisiti per poter fruire delle agevolazioni nel caso dell'acquisto di un immobile tramite asta. La legge di stabilità 2017 ha prorogato al 30 giugno 2017 (e non più al 31 dicembre) le agevolazioni fiscali per l'acquisto di una casa tramite asta. Dunque, chi decide di ...
Mutui agevolati INPS per dipendenti pubblici in servizio o in pensione
Le abitazioni per le quali può essere erogato il mutuo devono essere ubicate sul territorio italiano e non devono avere le caratteristiche di abitazione di lusso, così come definite dal Decreto del Ministro dei lavori pubblici 2 agosto 1969 e successive modificazioni ed integrazioni. ...
Reddito di inclusione per le famiglie in condizioni di povertà - Requisiti e misura del beneficio
A decorrere dal 1° gennaio 2018, è istituito il Reddito di inclusione, di seguito denominato ReI, quale misura unica a livello nazionale di contrasto alla povertà e all'esclusione sociale. Il ReI è riconosciuto ai nuclei familiari in una condizione di povertà ed è articolato in due componenti: un beneficio economico ...

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca