Ancora su ISee coniugi non conviventi e figlio avuto da precedente matrimonio

Premesso che ho capito che hai fini ISEE dove si ha la residenza, nel mio caso, sarebbe indifferente visto che mio marito abita da solo al vecchio indirizzo, ma come dovrei fare per l’ISEE.

Non vorrei che il primo figlio facesse cumulo anche il reddito di mio marito visto che legalmente non ha nessun vincolo di parentela.

Anche perchè se volesse richiedere gli assegni familiari glieli rifiuterebbero in quanto non è il padre e allora mi domando se devo pagare va bene considerare anche lui ma se devo ricevere lui (mio marito) non posso in quanto non è il padre?

C’è il modo di equiparare il dare con l’avere oppure sono costretta a dichiarare (qualora lo facessi io) nell’isee i quattro componenti (ovvero io mio marito primo figlio avuto dal precedente matrimio e secondo figlio di cui mio marito è il padre)?

E se l’ISEE lo facesse mio marito dovrebbe dichiarare anche mio figlio e se si che parentela dovrebbe indicare?

Un figlio potrebbe uscire dal nucleo familiare della madre con cui convive solo se maggiorenne e completamente a carico del padre divorziato.

Se non ricorrono tali condizioni il figlio fa parte del nucleo familiare della madre con cui convive e della quale peraltro, nel caso specifico, risulta anche a carico fiscale.

Poichè la madre è coniugata, nel proprio nucleo familiare viene incluso l’attuale marito indipendentemente dalla circostanza che quest’ultimo sia, o meno, convivente con la madre.

Non c’è un legame di parentela diretto fra figlio e marito della madre. Ma, l’appartenenza allo stesso nucleo familiare del figlio e del marito della madre scaturisce ed ha ragion d’essere in virtù del vincolo coniugale esistente.

Se la dichiarazione è fatta da suo marito, accanto al nome delle persone presenti nello stato di famiglia con cui non c’è grado di parentela o legame coniugale, va indicata la lettera P (che sta per altre persone), nella colonna “Tipo”.

11 Gennaio 2012 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

ISee coniugi non conviventi e figlio avuto da precedente matrimonio
Un figlio potrebbe uscire dal nucleo familiare della madre con cui convive solo se maggiorenne e completamente a carico del padre divorziato. Se non ricorrono tali condizioni il figlio fa parte del nucleo familiare della madre con cui convive e della quale peraltro, nel caso specifico, risulta anche a carico fiscale. Poichè la madre è coniugata, nel proprio nucleo familiare viene incluso l'attuale marito indipendentemente dalla circostanza che quest'ultimo sia, o meno, convivente con la madre. Non c'è un legame di parentela diretto fra figlio e marito della madre. Ma, l'appartenenza allo stesso nucleo familiare del figlio e del marito ...

ISEE coniugi non residenti di cui uno ha figli da altro matrimonio
La mia situazione è questa, ero divorziata con figlia (avuta dal precedente matrimonio) a carico e secondo figlio avuto con il mio attuale marito (matrimonio contratto a nov. 2011). Ieri mio marito è andato al mio comune di residenza per chiedere la residenza con me (non risultiamo conviventi) e al comune si è sentito rispondere che non c'è più l'obbligo di residenza per i coniugi, quindi si è fermato e ha lasciato la residenza al suo precedente indirizzo. Ora mi chiedo per l'ISEE quali redditi devo indicare (il mio più il suo o solo il mio) e poi il nuocle ...

Nucleo familiare composto da me e due figli di cui uno avuto dal precedente matrimonio
Il nucleo familiare è composto dal sottoscritto, la mia attuale moglie, una figlia di dieci anni e un figlio avuto dalla mia precedente moglie dalla quale sono legalmente divorziato e che fa parte di un'altro nucleo. Mio figlio ha percepito redditi nel 2010 per circa 200€ e quello che vorrei sapere è se per la compilazione della dichiarazione isee devo presentare il suo cud o se è sufficiente dichiarare la cifra ...

Dove mi trovo?