Separazione coppia di fatto con figli minorenni - Cambiando residenza potrò continuare a fruire delle agevolazioni prima casa di cui ho goduto finora?

Sto per separami dalla mia convivente e abbiamo due figli minorenni: per ovvi motivi vorrei lasciare a lei insieme ai miei due figli l'uso della casa familiare, di mia esclusiva proprietà, acquistata con il mutuo a me intestato e di cui ho beneficiato e beneficio di tutte le agevolazioni come prima casa e vorrei sapere come fare per poterle lasciare l'uso della casa e continuare a beneficiare di tali agevolazioni dopo aver tolto la mia residenza da tale appartamento.

Passiamo ad esaminare, innanzitutto, la possibilità di continuare a fruire, nella dichiarazione dei redditi, delle detrazioni fiscali per gli interessi passivi del mutuo.

Ebbene, per fruire di tali detrazioni non sussistono problemi anche dopo il suo cambio di residenza: infatti è ammessa la detrazione quando il mutuo sia stato impiegato per l'acquisto di un immobile adibito ad abitazione principale del contribuente, laddove per abitazione principale deve intendersi quella nella quale il contribuente o i suoi familiari dimorano abitualmente.

Pertanto, la detrazione spetta al contribuente acquirente e intestatario del contratto di mutuo, anche se l'immobile è adibito ad abitazione principale di un suo familiare (coniuge, figli, altri parenti entro il terzo grado e affini entro il secondo grado).

Le eventuali agevolazioni cosiddette prima casa fruite al momento dell'acquisto dell'immobile (imposta di registro e imposte ipotecarie e catastali versate in misura fissa) si perdono e, di conseguenza, si dovranno versare le imposte risparmiate, gli interessi e una sanzione del 30% delle imposte stesse, se, e solo se, si procede ad alienare l'immobile prima che sia decorso un quinquennio dalla data dell'acquisto.

28 agosto 2017 · Carla Benvenuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

agevolazioni fiscali per acquisto prima casa

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Agevolazioni prima casa » Separazione consensuale e attribuzione della proprietà al coniuge dopo il quinquennio: il beneficio resta
Il coniuge cui viene attribuita la proprietà della casa coniugale, in sede di separazione personale, non perde il diritto alle agevolazioni prima casa anche se è già proprietario di un'altro immobile. L'attribuzione al coniuge della proprietà della casa coniugale, infatti, in adempimento di una condizione inserita nell'atto di separazione consensuale ...
Separazione e bonus fiscale prima casa » In caso di attribuzione all'ex coniuge dell'abitazione non si perde il beneficio
Nell'ambito di una separazione consensuale tra due coniugi, colui il quale cui ceda la proprietà della casa coniugale, comprata da meno di cinque anni con l'agevolazione prima casa, all'ex consorte, non perde il diritto alle agevolazioni fiscali ottenute precedentemente. Per comprendere bene quello che affermeremo in seguito, c'è da fare ...
Agevolazioni fiscali prima casa - In regime di comunione dei beni, per fruire del beneficio, è sufficiente che uno solo dei due coniugi trasferisca la residenza nel Comune in cui è ubicato l'immobile acquistato
In tema di agevolazioni fiscali per l'acquisto della prima casa, l'acquirente si obbliga a trasferire la propria residenza entro diciotto mesi dal rogito notarile nel Comune in cui l'immobile è ubicato. Tuttavia, come hanno ribadito i giudici della Corte di cassazione (sentenza 1494/16) il requisito della residenza, nel caso di ...
Agevolazioni prima casa » L'inquilino che non se ne va non giustifica la mancata residenza
In merito alle agevolazioni prima casa, in caso di mancato rilascio del conduttore dell'immobile, i benefici per il nuovo padrone di casa decadono se non ha effettuato il cambio di residenza. Si può accedere alle agevolazioni prima casa solo con il cambio di residenza anche se l'immobile non viene rilasciato ...
Agevolazione prima casa » Non si decade dal beneficio se la famiglia cresce ed è necessario acquistare un appartamento più grande
Non si decade dal beneficio dell'agevolazione prima casa se si è costretti ad acquistare un secondo appartamento a causa dell'allargamento della famiglia. Non deve dire addio alle agevolazioni fiscali prima casa il contribuente che possiede un altro immobile abitativo nello stesso Comune che però non è idoneo a soddisfare le ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca