Vivo in Messico – Cosa mi potrebbe succedere se non pagassi due cartelle esattoriali originate da multe prese in Italia e notificatemi in seguito all’iscrizione all’AIRE?


Vivo in Messico da 10 anni: ho lasciato l’Italia con un debito per multe che ha raggiunto la cifra di 16 mila euro e ho dovuto iscrivermi all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) per rinnovare il mio passaporto. Qui sono residente, ho casa a nome mio, auto e conto in banca, tutto a nome mio.

Pochi giorni fa mi sono arrivate due cartelle per poco più di mille euro chiedendomi il pagamento di due multe del 2002 e 2003: cosa rischio a non pagare visto che in Italia non ho niente? Devo cambiare l’intestazione del mio unico immobile e il conto?

Se fosse rimasto in Italia, non adempiendo al pagamento delle cartelle esattoriali notificate, lei rischierebbe sicuramente il pignoramento del conto corrente o il pignoramento presso terzi (presso il datore di lavoro in caso di prestazione da lavoratore dipendente, presso i committenti qualora lei esercitasse attività professionale).

Vivendo in Messico, dovrebbe trovarsi, praticamente, in una situazione di relativa immunità dalle azioni di riscossione coattiva messe in atto da Agenzia Entrate Riscossione.

2 Luglio 2018 · Paolo Rastelli



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Vivo in Messico – Cosa mi potrebbe succedere se non pagassi due cartelle esattoriali originate da multe prese in Italia e notificatemi in seguito all’iscrizione all’AIRE?