Adesione rottamazione bis e ricorso


Ho aderito alla rottamazione bis ma non ho pagato le rate: a dicembre ho pagato le rata di quel mese per poter rientrare nella rottamazione ter. Ora mi sono accorto che non ho ricevuto delle intimazioni di pagamento dopo gli avvisi di accertamento oggetto di debito della rottamazione e che le sanzioni sarebbero prescritte, insomma vorrei poterli contestare facendo un opposizione 615 cpc. Posso rinunciare alla rottamazione ter in questo caso e decidere di fare ricorso? Posso fare una richiesta di accesso agli atti presso l’Equitalia per vedere se mi sono stati notificati le intimazione di pagamento? grazie

Nessuno le impone di aderire alla rottamazione ter: tuttavia, gli avvisi di accertamento per IRPEF, IVA ed IRAP emessi a partire da ottobre 2011 sono immediatamente esecutivi, cioè sostituiscono la cartella esattoriale. L’avviso di intimazione viene notificato prima di iniziare l’espropriazione forzata qualora sia decorso un anno dall’invio dell’avviso di accertamento immediatamente esecutivo per il quale il debitore non ha proceduto al pagamento: dunque, l’omessa notifica di un avviso di intimazione, di quella che lei chiama ingiunzione o di qualsiasi atto successivo, non può incidere sui termini di prescrizione, se l’avviso di accertamento è stato correttamente notificato e non impugnato.

Comunque, il ricorso al giudice dell’esecuzione ex articolo 615 del codice di procedura civile richiede l’assistenza di un avvocato: il consiglio è quello di consultarne uno al quale sottoporre il problema e, soprattutto la lista dei carichi debitori ancore insoluti.

18 Febbraio 2019 · Paolo Rastelli



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Adesione rottamazione bis e ricorso