Addebito cmor su utenza diversa da quella oggetto di contestazione - E' regolare?

Ho un contenzioso con il precedente fornitore di gas per una bolletta di luglio 2017 non saldata in quanto, a mio avviso, con errori di calcolo dei consumi stimati.

Ho pagato le bollette successive.

A novembre 2017 ho chiesto la chiusura del contatore al gestore perchè ho venduto casa: da settembre 2017 abito in una nuova casa, con un altro contatore ed un altro fornitore, e pago ovviamente regolarmente le bollette.

Il vecchio gestore mi avvisa che chiederà al nuovo di fatturarmi il CMOR. Può farlo, considerato che si tratta di un'utenza e di un contatore diversi?

Il CMOR (Corrispettivo MORosità) viene addebitato nella bolletta emessa dal nuovo fornitore nel caso in cui persista la morosità e il cliente abbia cambiato fornitore.

La morosità è imputabile al debitore il cui codice fiscale è riportato nel vecchio contratto e, dunque, il sistema indennitario CMOR è applicabile indipendentemente dal punto di allaccio della fornitura per la quale è maturato il debito.

27 aprile 2018 · Giovanni Napoletano

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

tutela consumatore gas acqua luce

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Bolletta idrica » Il consumo indicato dal contatore non sempre vale come unica prova
In caso di contestazione della bolletta dell'acqua, da parte dell'utente, al fornitore del servizio non basta la lettura del contatore per dimostrare l'effettivo ammontare dei consumi. Questo l'orientamento espresso dal Tribunale di Caltanissetta con la sentenza dell'11 novembre 2013. Contestazione della bolletta La vicenda riguarda un utente che aveva ricevuto ...
Cosa è il CMOR (o C-MOR o CIMOR) nelle bollette di fornitura di elettricità
Il CMOR (Corrispettivo MORosità) è il sistema introdotto dall'AEEG (autorità per l'Energia Elettrica e il Gas) in base al quale viene garantito un indennizzo al vecchio fornitore uscente di energia elettrica per l'eventuale mancato incasso del credito relativo alle fatture degli ultimi tre mesi di erogazione, prima del passaggio effettivo ...
Distacco dell'utenza di energia elettrica e/o del gas » I diritti fondamentali dei consumatori: ecco dove i fornitori non possono arrivare
Qual è la prassi, in caso di morosità (del consumatore) per il pagamento di bollette di luce o gas, che il fornitore, o il distributore, di energia deve rispettare prima di procedere al distacco dell'utenza? La crisi sta mettendo a dura prova i consumatori italiani, tanto che dai dati ufficiali ...
Tutela consumatore e fornitura gas: bollette in ritardo, malfunzionamenti al contatore e problematiche per il nuovo allaccio » Tutto ciò che devi conoscere
Fornitura del gas, tutte le problematiche: dalle bollette in ritardo, passando per i malfunzionamenti al contatore fino all'odissea per il riallaccio con un nuovo fornitore. Obiettivo di quest’articolo è spiegare al consumatore tutte le problematiche legate alla fornitura del gas. Sempre più spesso accade che le società di fornitura di ...
Disservizi per i consumatori con le bollette del gas » Eni obbligata a risarcire migliaia di clienti
Bollette del gas, Eni deve risarcire 100.000 clienti per disservizi. La società obbligata a pagare 25 euro a testa, per un totale di 2,5 milioni di euro. L'Eni dovrà risarcire con un indennizzo di 25 euro a testa oltre 100.000 suoi clienti che hanno subito disservizi sulla fatturazione delle bollette ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca