Acquisto prima casa dopo sentenza di condanna

Dopo una sentenza di condanna a seguito di risarcimento danno per incidente stradale, ho preferito fare con mia moglie la separazione dei beni.

Mi chiedevo acquistando solo mia moglie la prima casa con mutuo intestato sempre a lei (io figurerei solo come garante). Un domani non essendo trascorsi gli effettivi 5 anni dalla registrazione della separazione dei beni, i miei creditori potrebbero impugnare la causa per far valere la condanna, attenendosi alla revocatoria o simulazione di separazione?

Anche se mutuo e casa sarebbero intestati solo a mia moglie?

L’acquisto di un immobile effettuato da uno dei coniugi in regime di separazione dei beni, finalizzato a soddisfare le esigenze familiari (qual è una casa in cui i coniugi vanno a convivere) configura già di per sé una situazione a rischio, soprattutto se l’altro coniuge risulta debitore di terzi.

Il coniuge non debitore dovrebbe dimostrare che le risorse finanziarie necessarie all’acquisto sono state costituite durante il regime di separazione dei beni oppure risultano frutto di una donazione effettuata all’epoca in cui vigeva la comunione dei beni.

27 Giugno 2016 · Piero Ciottoli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Pignoramento casa in seguito a sentenza di risarcimento danni per lesioni a terzi imputabili ad uno dei due coniugi - Oggi separati ma in comunione dei beni all'epoca del fatto illecito
Mia sorella separata, si è vista recapitare il pignoramento della casa: in pratica quando era sposata e in comunione dei beni il marito commise un reato di lesioni contro terzi ed è stato condannato al risarcimento del danno. Adesso lui non ha ancora ottemperato al pagamento e a mia sorella è arrivata la raccomandata di pignoramento in quanto la casa è di comproprietà. 1) Ma trattandosi di una condanna per fatto illecito, (lesioni personali da lui commesse) mia sorella è tenuta a pagare solidalmente per questo risarcimento da reato? Che c'entra qui l'allora comunione dei beni? 2) Inoltre, siccome la ...

Risarcimento danni » nel giudizio civile è vincolante la sentenza penale di condanna
Nel giudizio civile di risarcimento danni è vincolante la sentenza penale di condanna. La sentenza del giudice penale, che pronunci condanna definitiva dell'imputato al risarcimento dei danni in favore della parte civile, demandando la liquidazione ad un successivo e separato giudizio, ha effetto vincolante, in sede civile, in ordine all'affermata responsabilità dell'imputato. Questi non potrà contestare la condanna al risarcimento, ma solo l'esistenza e l'entità del pregiudizio risarcibile. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione 23633/14. Da quanto si apprende nella pronuncia appena riportata, in tema di risarcimento danni, non si può più contestare davanti al giudice civile ...

Casa intestata solo al marito in regime di separazione dei beni - pignorabilità del bene in presenza di debiti della moglie
Ho debiti con Equitalia e banche, sono sposata in regime separazione di beni, ma abbiamo acquistato casa con mutuo, il mutuo è intestato ad entrambi ma la casa solo a mio marito. La casa può essere pignorata? E' anche prima casa. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Acquisto prima casa dopo sentenza di condanna