Acquisto mobili: dopo il versamento dell’acconto, il punto vendita chiude

Ho firmato un contratto per l’acquisto di una camera da letto e pagato un acconto del 30%: la consegna e il saldo erano previsti per il prossimo anno, ma il punto vendita nel frattempo ha chiuso.

La scoperta è avvenuta per caso, in quanto nessuno mi ha contattato per avvertirmi. Trattandosi di franchising il mio contratto verrà gestito da un altro punto vendita? O potrò chiedere un rimborso dell’importo versato, non avendo più alcuna fiducia nell’azienda in questione?

Per il momento ho contattato l’assistenza post vendita senza ottenere nessuna risposta.

L’affiliazione commerciale (franchising) e’ il contratto, comunque denominato, fra due soggetti giuridici, economicamente e giuridicamente indipendenti, in base al quale una parte concede la disponibilità all’altra, verso corrispettivo, di un insieme di diritti di proprietà industriale o intellettuale, inserendo l’affiliato in un sistema costituito da una pluralità di affiliati distribuiti sul territorio, allo scopo di commercializzare determinati beni o servizi.

Quindi, bisogna, innanzitutto, analizzare il contratto sottoscritto per comprendere chi è la controparte obbligata: l’impresa (in forma di ditta individuale o societaria) che gestisce il punto vendita oppure il network affiliante. Inoltre sarebbe importante capire se al momento della sottoscrizione del contratto di compravendita risultava ancora valido il contratto di affiliazione.

Qualora il prodotto acquistato sia un bene distribuito in franchising, il contratto di compravendita veda obbligata la società affiliante e, al momento della sua conclusione risultasse ancora valido (non annullato) il contratto di franchising fra affiliante ed affiliato, dovrà comunque attendere l’inadempimento del venditore prima di poter esercitare il diritto di recesso per inadempimento e chiedere la restituzione dell’acconto ed il risarcimento danni alla società di franchising. Naturalmente, potrà anche rescindere il contratto in modo unilaterale, prima dell’eventuale inadempimento, ma in questa ipotesi dovrà rinunciare all’acconto (e verificare nel contratto se sono previste ulteriori penalità).

Negli altri casi, dovrà prendere atto di essere rimasto vittima di una truffa e adottare i provvedimenti conseguenti nei confronti degli esecutori e dei responsabili (diversi dalla società di franchising).

22 Settembre 2019 · Giovanni Napoletano

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Acquisto abito danneggiato e rifiuto di sostituzione - Come far valere la garanzia post vendita?
Ho acquistato in un negozio vicino casa un abito per il battesimo di mio nipote: solo in un secondo momento, a casa, mi sono accorta che il vestito era danneggiato in alcuni punti e mi sono recata nel punto vendita per cambiarlo. La commessa, però, non ha voluto sentir ragioni, sostenendo che il danno era stato fatto da me e l'abito ormai indossato. Non esiste qualche norma che tutela noi clienti in questi casi? Insomma, cosa posso fare? ...

Acquisto mobili difettosi e scarico responsabilità tra produttori e fornitori - Quali sono i diritti dei consumatori?
Ho acquistato presso un noto fornitore dei mobili per la cucina e per la stanza di mio figlio: dopo poco, però, ci siamo accorti che alcune cose non funzionavano a dovere, come alcune ante difettose e degli scaffali che non si chiudevano a dovere. Ho subito contattato l'azienda che però ha iniziato una sorta di scaricabarile con il produttore. Insomma, io ho pagato: cosa posso fare? Quali sono i miei diritti? ...

Il diritto di riscatto nella vendita di immobile urbano locato ad uso commerciale - Differenza fra vendita in blocco e vendita cumulativa
In tema di locazione di immobili urbani ad uso diverso da quello abitativo, in caso di vendita, con un unico atto o con più atti collegati, ad uno stesso soggetto di una pluralità di unità immobiliari, tra cui quella oggetto del contratto di locazione, presupposto fondamentale perché sorga il diritto di prelazione e il correlato diritto di riscatto è la perfetta identità tra il bene venduto e quello condotto in locazione. Poiché tale identità viene meno quando detta vendita riguarda una pluralità di immobili, in una tale eventualità occorre distinguere a seconda che si sia in presenza di una vendita ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Acquisto mobili: dopo il versamento dell’acconto, il punto vendita chiude