Acquisto immobile da iscritto a ruolo

salve, dovrei acquistare un immobile fatiscente in stato di rudere ma il venditore, che vende con dichiarazione di possesso, è iscritto a ruolo dalla garit per tasse non pagate (20mila euro). L’ immobile non è catastalmente intestato a questa persona, ma ai suoi antenati morti un secolo fa.
La gerit potrebbe chiedere l’ annullamento dell’ atto e potrei io perdere tutto?
grazie della risposta

Certo che avrebbe problemi all’atto della compravendita chi glielo venderebbe questo rudere gli antenati o il debitore in qualità di erede

per l’acquisto non ci sono problemi, vende con dichiarazione di possesso, è un atto con riserva decennale (nel senso che se c’è qualcuno che vanta diritti reali,può farli valere entro dieci anni)
Il quesito è se equitalia può intervenire dopo il rogito per chiederne l’ annullamento e poi seguire la normale procedura di ipoteca, pignoramento, ecc.
Questo quesito (scusi l’ impiccio) si porrebbe solo dopo il rogito, dato che l’ immobile non risulta intestato al venditore al momento e dunque Equitalia non sa che lui lo possiede ( è complicato, ma è così)

Personalmente ritengo che il problema principale è stabilire chi è attualmente il reale erede dell’immobile e quindi escludere che ci siano altri che possano vantare diritti. Per quanto concerne la revocatoria, prima di risponderle vorrei chiederle come fa a sapere che chi vende a cartelle per 20000?

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Acquisto immobile da iscritto a ruolo