Acquisto immobile da iscritto a ruolo

salve, dovrei acquistare un immobile fatiscente in stato di rudere ma il venditore, che vende con dichiarazione di possesso, è iscritto a ruolo dalla garit per tasse non pagate (20mila euro). L'immobile non è catastalmente intestato a questa persona, ma ai suoi antenati morti un secolo fa.
La gerit potrebbe chiedere l'annullamento dell'atto e potrei io perdere tutto?
grazie della risposta

Certo che avrebbe problemi all'atto della compravendita chi glielo venderebbe questo rudere gli antenati o il debitore in qualità di erede

per l'acquisto non ci sono problemi, vende con dichiarazione di possesso, è un atto con riserva decennale (nel senso che se c'è qualcuno che vanta diritti reali,può farli valere entro dieci anni)
Il quesito è se equitalia può intervenire dopo il rogito per chiederne l'annullamento e poi seguire la normale procedura di ipoteca, pignoramento, ecc.
Questo quesito (scusi l'impiccio) si porrebbe solo dopo il rogito, dato che l'immobile non risulta intestato al venditore al momento e dunque Equitalia non sa che lui lo possiede ( è complicato, ma è così)

Personalmente ritengo che il problema principale è stabilire chi è attualmente il reale erede dell'immobile e quindi escludere che ci siano altri che possano vantare diritti. Per quanto concerne la revocatoria, prima di risponderle vorrei chiederle come fa a sapere che chi vende a cartelle per 20000?

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?