Acquisto auto – Condizioni peggiorative per il compratore rispetto a quelle concordate nel preliminare

Ad aprile 2018 ho firmato un proposta d’acquisto per una nuova autovettura, in una concessionaria ufficiale. Ora siamo ad ottobre e finalmente l’auto è arrivata, ma c’e un problema: oggi firmo il contratto così da avviare la pratica per l’immatricolazione è così via. Dopo aver firmato (non so se di proposito) mi sottopongono i conteggi del valore aggiornato dell’auto nuova, diminuendo come anche il valore del mio usato (in precedenza valutato molto di più, ho i documenti che lo attestano); altra bella sorpresa, nei conteggi il resto dell’anticipo che dovrei versare è più alto.

Ho lasciato tutto lì, hanno ammesso che forse c’e un errore e mi richiamano quando hanno sistemato. Ho chiesto copia del contratto già firmato per averne copia, ma mi è stato riposto che dovendolo invalidare non serve. Non sono convinta. Ma la mia domanda è: se mi dicono che è corretto che devo pagare più soldi rispetto alla proposta d’acquisto di aprile, io come posso far valere i miei diritti? Io credevo che avendo accettato e firmato la proposta d’acquisto, gli importi sarebbero stati gli stessi. È da mesi che aspettiamo questa autovettura, siamo stanchi di aspettare e continuano gli imprevisti.

Ci sono tutte le condizioni per la risoluzione del contratto: anche se sarebbe stato meglio chiedere, all’atto della sottoscrizione, e conservare, una copia della proposta d’acquisto.

A norma dell’articolo 1493 del codice civile, in caso di risoluzione del contratto il venditore deve restituire al compratore l’anticipo corrisposto, gli interessi maturati e rimborsare le spese documentabili, sostenute per l’acquisto.

Tuttavia, credo si sia trattato di un tentativo di modificare unilateralmente le condizioni concordate, a cui il concessionario ha rinunciato (se parla di annullamento del contratto) a fronte della risolutezza da lei mostrata nel rifiutare le modifiche apportate al contratto preliminare.

13 Ottobre 2018 · Marzia Ciunfrini



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti