Esempi di accettazione tacita dell’eredità

Vorrei sapere se una nipote che abita nella casa (quindi ha la residenza) del de cuius si trova nel possesso dei beni per potersi configurare accettazione tacita.

Secondo il codice civile (articolo 476) l’accettazione è tacita quando il chiamato all’eredità compie un atto che presuppone necessariamente la sua volontà di accettare e che non avrebbe il diritto di fare se non nella qualità di erede.

Rappresentano esempi di accettazione tacita dell’eredità il pagamento da parte del chiamato dei debiti ereditari con denaro dell’eredità; il compimento di atti di disposizione di beni ereditari; la presentazione della domanda giudiziale di divisione ereditaria e le volture catastali dei beni appartenenti al de cuius; la donazione, la vendita o la cessione, che il chiamato all’eredità fa dei suoi diritti di successione; la rinunzia ai diritti di successione, qualora sia fatta verso corrispettivo o a favore di alcuni soltanto dei chiamati; la riscossione dei canoni di locazione di un bene ereditario; la richiesta di voltura di una concessione edilizia già richiesta dal de cuius.

L’onere di dimostrare che un determinato atto implica accettazione tacita dell’eredità, spetta a chi lo afferma.

24 Maggio 2019 · Stefano Iambrenghi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Ratei di pensione del de cuius ed accettazione tacita eredità
Mi riallaccio ad una precedente domanda posta nel forum che riguarda i ratei di pensione del de cuius e per la quale ho ancora dei dubbi che non sono riuscito a chiarire. In proposito, desidero chiedervi se i ratei di tredicesima della pensione del defunto rientrano, o meno, nell'asse ereditario del medesimo e se l'istanza per la loro riscossione, da parte degli eredi in linea retta, comporta, quindi, l'accettazione tacita dell'eredità dello stesso de cuius. In caso affermativo, e cioè laddove i suddetti ratei spettino agli eredi in linea retta “iure successionis” e non “iure proprio”, vi chiedo allora se ...

Guida di un veicolo di proprietà del de cuius da parte del chiamato convivente - Si configura accettazione tacita dell'eredità?
Può essere considerata accettazione tacita da parte di un coerede aver usufruito di un veicolo del cuius dopo la sua morte e con questo veicolo aver avuto un incidente? Mi spiego meglio, mio fratello, figlio convivente del cuius, dopo la morte di nostro padre ha usato la vettura di proprietà di nostro padre, guidando senza patente poiché revocata da anni ed in stato di ebbrezza causando un sinistro stradale nel quale a seguito dell'intervento del corpo di polizia municipale il suddetto veicolo è stato posto sotto sequestro amministrativo. Le domande che mi pongo appunto sono: questo atto può essere ...

Il subentro nel contratto di telefonia intestato al defunto può essere interpretato come atto di accettazione tacita dell'eredità?
Mia mamma è residente in un immobile di sua proprietà e aveva il telefono intestato a mio padre, purtroppo scomparso a dicembre: ora vorrei evitare l'accettazione tacita di eredità, ma TIM insiste perchè venga effettuato il subentro dal momento che il precedente intestatario è morto. Procedo? Rischio qualcosa? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Esempi di accettazione tacita dell’eredità