Accesso agli atti per eccepire, in sede giudiziale, la presunta prescrizione di alcune cartelle esattoriali

Vorrei fare ricorso per 4 cartelle e farle annullare, risalenti agli anni 2008-2011: sono oltre i 1000 euro e quindi non finiscono nella pace fiscale. Credo siano tutte prescritte, ma devo averne la certezza. Sono andato all'agenzia riscossione e mi hanno dato solo la relata di notifica della cartella e mi hanno detto per altro devo rivolgermi tramite raccomandata all'ufficio provinciale. Ma io avevo letto che da loro si fa la richiesta, non solo della relata ma anche degli atti interruttivi. Cosa che ho detto anche a loro, ma hanno hanno detto che non è così.

In verità, nulla si sa ancora di certo e definito per quel che riguarda i termini della pace fiscale: comunque, vengono digitalizzate tutte le relate di notifica degli atti interruttivi relativi ad una cartella esattoriale. Se le hanno consegnato solo la relata di notifica della cartella esattoriale delle due l'una: o non c'è altro, oppure l'addetto a cui si è rivolto non era in grado di produrle.

Peraltro, è anche chiaro che lei non possa azzardare una richiesta giudiziale di annullamento della cartella esattoriale, eccependo l'intervenuta prescrizione, se non è in grado di prendere visione della documentazione in possesso della controparte.

A questo punto, deve avviare una formale richiesta scritta di accesso agli atti per ottenere tutta la documentazione ufficiale che la controparte potrebbe esibire se chiamata in un contenzioso presso la Commissione Tributaria Provinciale.

Oppure, in alternativa, avere pazienza ed attendere che entri in vigore il decreto governativo sulla cosiddetta pace fiscale.

16 ottobre 2018 · Paolo Rastelli

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?