A quanto ammonterà la mia pensione? - Ecco lo strumento dell'INPS

Sono una maestra elementare che si sta avvicinando alla pensione: mi mancano infatti, più o meno due anni e mezzo di contributi da versare per accedere al beneficio INPS.

E' possibile in qualche modo, sapere da prima a quanto ammonterà la mia pensione?

Come e dove posso fare il calcolo?

Un'applicazione ad hoc, nel portale dell'INPS, consente di determinare la probabile cifra che sarà percepita come pensione al termine dell'attività lavorativa.

Il servizio, La mia pensione futura, può essere utilizzato dai lavoratori con la contribuzione versata al Fondo pensioni lavoratori dipendenti o alla Gestione separata e dagli iscritti alla Gestione dirigenti di aziende industriali e alle Gestioni speciali dei lavoratori autonomi (artigiani e commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri).

In futuro il servizio sarà esteso agli iscritti agli altri Fondi speciali di previdenza e alla Gestione dipendenti pubblici.

Non è invece disponibile per chi è già in possesso di pensione di vecchiaia, anticipata o di anzianità e per chi ha già ricevuto una certificazione di salvaguardia.

Il simulatore consente anche di controllare i contributi che risultano versati all'Inps e di segnalare eventuali periodi di contribuzione non registrati, sapere la data in cui si matura il diritto alla pensione di vecchiaia o anticipata, calcolare l'importo stimato della pensione a prescindere dall'andamento dell'inflazione e ottenere una stima del tasso di sostituzione.

Inoltre, è possibile verificare l'incidenza di retribuzioni sul futuro assegno e stimare l'impatto economico di un posticipo del pensionamento, modificando l'età di uscita dal mondo del lavoro.

Per accedere al servizio bisogna avere il Pin rilasciato dall'Inps stesso oppure una identità Spid o la Carta nazionale dei servizi.

La compilazione è guidata ed agevole.

15 maggio 2018 · Tullio Solinas

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pensione anzianità e di vecchiaia

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pensione » Vi presentiamo la famosa busta arancione dell'Inps: ecco cosa vi dice (e non)
Nei giorni scorsi, almeno centocinquantamila contribuenti hanno ricevuto, tramite posta, una busta arancione: la stessa è stata spedita dal'Inps per informare, in maniera generale, i lavoratori sulla loro pensione futura. Ma dunque, cosa c'è dentro la famosa busta arancione dell'INPS? Si tratta di tre pagine e sono indicati: data prevista ...
La nuova quota impignorabile della pensione (minimo vitale) è pari all'assegno sociale aumentato della metà
Com'è noto, per la determinazione della componente assoggettabile a pignoramento le cose sono differenti a seconda che si tratti di pensioni o stipendi. Per le pensioni entra in gioco il cosiddetto “minimo vitale impignorabile”: al pensionato, infatti, è stata riconosciuta fino ad oggi, in sede giudiziale di merito e di ...
Pensione di invalidità civile » Cambiano i criteri di selezione: gli aggiornamenti normativi
Cambiano i criteri di selezione in merito all'assegnazione della pensione di invalidità civile per cecità e sordità: facciamo chiarezza nei paragrafi successivi. L'INPS, con la circolare 74 del 21 aprile 2017, ha preso atto del consolidato orientamento giurisprudenziale in materia di requisiti reddituali prevedendo, dal 1° gennaio 2017 l'esclusione del ...
Pensioni: tutte le novità dopo l'ultima riforma » Ecco quanto si perderà con l'Ape (anticipo pensionistico)
Per quanto riguarda le pensioni, scopriamo quali sono tutte le novità dopo l'ultima riforma, che di fatto ha introdotto l'anticipo pensionistico (Ape). L'Ape, acronimo che sta per Anticipo pensionistico è il progetto sperimentale che consentirà dal 2017, a chi ha raggiunto almeno i 63 anni di età di andare in ...
Trattenute sulla pensione per il recupero di pagamenti non dovuti - L'INPS può prelevare il 20% solo sull'importo che eccede il minimo vitale
In tema di indebito previdenziale, l'Inps, salvo il diritto di chiedere la restituzione del pagamento non dovuto, può recuperare gli indebiti e le omissioni contributive anche mediante trattenute sulla pensione, in via di compensazione, col duplice limite che la somma oggetto di cessione, sequestro, pignoramento o trattenuta non superi la ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca