Direttiva europea sui mutui ipotecari - Pubblicità

Particolare attenzione è stata riservata alla regolamentazione delle informazioni contenute nella pubblicità relativa ai contratti di credito garantiti da ipoteca. La direttiva prevede che debba essere fornito al consumatore un esempio rappresentativo, che le informazioni precontrattuali dettagliate siano consegnate al consumatore mediante un foglio di informazioni standardizzate, che il consumatore riceva spiegazioni adeguate prima di sottoscrivere il contratto di credito.

La pubblicità relativa a contratti di credito indicante un tasso d'interesse, o altre cifre riguardanti il ​​costo del credito per il consumatore, deve contenere le informazioni standard riportate di seguito:

  1. l'identità del creditore o dell'intermediario;
  2. che il contratto di credito sarà garantito da un'ipoteca;
  3. il tasso debitore, indicando se questo è fisso o variabile o misto, e le informazioni relative alle spese comprese nel costo totale del credito per il consumatore;
  4. l'importo totale del credito;
  5. il TAEG;
  6. la durata del contratto;
  7. l'importo delle rate;
  8. l'importo totale dovuto dal consumatore;
  9. il numero di rate;
  10. l'eventuale avviso relativo al fatto che eventuali fluttuazioni del tasso di cambio possono influenzare l'importo a carico del consumatore.

Dovrà inoltre essere evidenziato se la stipula del contratto di mutuo è subordinata ad un servizio accessorio, in particolare l'assicurazione. In pratica il consumatore dovrà essere edotto in merito alla circostanza che l'assicurazione è obbligatoria per ottenere il credito (oppure per ottenerlo alle condizioni contrattuali pubblicizzate) e che il costo di tale servizio non può essere determinato in anticipo.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca