Dilazione di pagamento e rateazione non valida - indebitati.it

Dilazione con agenzia dell entrate

Ho fatto una richiesta di dilazione con l’Agenzia delle Entrate, ed ho iniziato a versare le rate trimestrali l’anno scorso.

Qualche tempo fa è arrivata una cartella Equitalia per le stesse somme.

In Agenzia della Entrate mi dicono che la reteazione non è da considerasi valida in quanto la prima rata è stata versata con tre giorni di ritardo (cioè oltre i 30 giorni stabiliti ) e quindi adesso le somme dovute sono da pagare ad Equitalia con la maggiorazione di legge e gli interessi (quasi 15.000€ in più), e che al massimo posso fare richiesta di sgravio di quanto già versato.

Cosa si può fare, sinceramente pagare tutti questi interessi per soli tre giorni mi sembra assurdo, anche perche ho già pagato parecchie rate.

Non c’è nulla da fare

Capisco il suo sconcerto ed il suo stupore. Ma temo che non ci sia proprio nulla da poter fare. Mi spiace tantissimo di non poterla aiutare.

14 Settembre 2012 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Rateazione della cartella esattoriale » Nuove regole: il beneficio decade con l'omesso pagamento di cinque rate anche non consecutive
A partire dal 22 ottobre 2015, l'agente della riscossione, su richiesta del contribuente che dichiara di trovarsi in temporanea situazione di obiettiva difficoltà, concede la ripartizione del pagamento delle somme iscritte a ruolo, con esclusione dei diritti di notifica, fino ad un massimo di settantadue rate mensili. Nel caso in cui le somme iscritte a ruolo sono di importo superiore a cinquantamila euro, la dilazione può essere concessa se il contribuente documenta la temporanea situazione di obiettiva difficoltà. In caso di comprovato peggioramento della situazione di obiettiva difficoltà, la dilazione concessa può essere prorogata una sola volta, per un ulteriore ...

Cartella esattoriale di Equitalia: la rateazione (o dilazione) » Un piccolo prontuario per il contribuente/debitore
Tutto ciò che c'è da sapere sulla rateazione, o dilazione, di una cartella esattoriale di Equitalia. I principi, in linea generale, sono che: per i debiti fino a 50.000 euro, è possibile chiedere la cosiddetta rateazione ordinaria a 72 rate, senza dover presentare documentazione per documentare la propria difficoltà economica; per le cartelle superiori a 50.000 euro, l'Agente valuta l'effettiva ricorrenza della temporanea obiettiva difficoltà in base a indici differenti a seconda del soggetto richiedente la dilazione. In ogni caso, è sempre possibile la rateazione straordinaria della durata massima di 120 rate (mensili), in caso di comprovata e grave situazione ...

Equitalia: decadenza dalla rateazione delle cartelle esattoriali » Consigli per il debitore
Come deve comportarsi il debitore che decade dalla rateazione delle cartelle esattoriali di Equitalia? Quali sono i rischi che corre, e quali gli espedienti che può utilizzare? Vediamolo nel seguente intervento. Il contribuente che non paga otto rate (cinque per le rateazioni concesse a partire dal 22 ottobre 2015), anche non consecutive, del piano di rateazione concesso da Equitalia, decade dal beneficio della dilazione. In tale fattispecie il debito iscritto nelle cartelle esattoriali non può essere più rateizzato e, dunque, non è concesso al debitore di richiedere chiedere una nuova dilazione. Al massimo, il contribuente può chiedere la proroga della ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su dilazione di pagamento e rateazione non valida - indebitati.it. Clicca qui.

Stai leggendo Dilazione di pagamento e rateazione non valida - indebitati.it Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 14 Settembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 21 Settembre 2017 Classificato nella categoria dichiarazione dei redditi tasse tributi contributi - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)