Rateizzazione cartelle esattoriali » Riammessi al beneficio i decaduti morosi: ecco in quale modo

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento, oppure qui o consultando questa sezione.

Per quanto riguarda il beneficio della rateizzazione, o dilazione, delle cartelle esattoriali di Equitalia, ci sono novità riguardo alla riammissione dei decaduti morosi: ecco di cosa si tratta.

La conversione in legge del Decreto Enti locali (Legge 160/2016) ha portato delle novità anche per chi è decaduto per morosità dal pagamento di precedenti rateizzazioni di cartelle esattoriali.

Infatti, è di qualche settimana fa la notizia che chi non ha pagato, del tutto o in parte, le rate scadute di una dilazione di cartelle esattoriali, può chiedere una nuova rateizzazione di 72 rate.

Questa novità vale per chi, alla data del 1 luglio 2016, risulta decaduto da precedente rateizzazione a condizione di presentare una nuova domanda di rateizzazione del pagamento entro il 20 ottobre 2016.

Si fa presente, però, che una volta ottenuta la nuova rateizzazione si decadrà da essa non pagando 2 rate anche non consecutive.

Lo stesso principio è applicato alle rateizzazioni conseguenti un accertamento fiscale con adesione (ex D.lgs.218/1997), per i decaduti dal 15 Ottobre 2015 al 1 Luglio 2016.

Un'ulteriore novità è volta, invece, a chi ha pagato le rate insolute: fino ad ora, infatti, poteva chiedere una nuova rateizzazione solo chi abeba ottenuto quella precedente dopo il 22 ottobre 2015.

Ora è, invece, possibile sempre anche per pagamenti a rate ottenuti precedentemente.

La possibilità concessa ai contribuenti non decaduti per morosità è definitiva e non è legata a condizioni temporali di invio della richiesta.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare qui. Per accedere con credenziali Facebook puoi cliccare qui.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca