E se il destinatario della messa in mora non adempie?

Trascorso il tempo concesso, grazie alla messa in mora, il consumatore è autorizzato a rivolgersi all'autorità competente, che varia a secondo dei casi o degli importi:

  • GIUDICE DI PACE, fino a 2.582,28 euro in contenzioso, o senza limiti in conciliazione;
  • TRIBUNALE CIVILE, per importi superiori;
  • Nel caso di controversie con le Banche può essere tentato, come passo sostitutivo alla classica conciliazione, il ricorso all'Arbitro Bancario Finanziario (ABF).
condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca