Inesistenza giuridica della notifica diretta » Tribunale di Udine sentenza numero 1183/2009 del 04/06/2009

“E' vero che l'articolo 26 del DPR numero 602/1973 prevede una forma speciale di notifica, ma ciò in quanto non richiede l'intervento dell'ufficiale giudiziario sempre e comunque nè la redazione di una relata di notifica. La specialità della norma sta, insomma, nel legittimare anche altri soggetti all'espletamento dell'attività di notifica [...]

La speciale normativa non esonera pertanto dal rispetto delle norme del del codice di rito e della legge numero 890/82 per quanto concerne le modalità della notifica.

E' naturale infatti, che il legislatore, nel momento in cui consente al concessionario di effettuare direttamente le notifiche - per motivi di speditezza e quindi nell'interesse generale - si preoccupi altresì di definire ed identificare le persone fisiche che vi procedono in quanto siano abilitate ad espletare questo servizio.

E non è consentito al concessionario di estendere la norma fino al punto da rendere anonimo ed impersonale l'invio della lettera raccomandata e di impedire qualsiasi forma di verifica sul rispetto della procedura, come avverrebbe qualora si ritenesse sufficiente l'esibizione da parte del concessionario del solo avviso di ricevimento”

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca