Assegno di mantenimento corrisposto al coniuge legalmente separato

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Indice dei contenuti dell'articolo



L’assegno di mantenimento corrisposto al coniuge legalmente separato, anche se residente all’estero, costituisce un onere deducibile dal reddito nella misura in cui risulti da provvedimento dell’autorità giudiziaria. Non va dedotto, tuttavia, l’importo destinato al mantenimento dei figli. L’importo dell’assegno di mantenimento, per aver diritto alla deduzione, deve risultare da sentenza (o omologazione) di separazione legale ed effettiva, di scioglimento o annullamento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio. Se tale provvedimento non distingue la quota per l’assegno periodico destinata al coniuge da quella per il mantenimento dei figli, l’assegno si considera destinato al coniuge per metà del suo ammontare. Non sono deducibili le somme corrisposte in un’unica soluzione al coniuge separato.

25 Agosto 2013 · Giorgio Valli

Indice dei contenuti dell'articolo


Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su assegno di mantenimento corrisposto al coniuge legalmente separato. Clicca qui.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)

  • michela 31 Marzo 2010 at 12:38

    le assicurazini di qualunque genere sulla casa non si detraggono;)

  • armando morgagni 22 Marzo 2010 at 19:16

    buonasera,ho una domanda da sottoporvi:posso detrarre sul 730 le spese di assicurazione protezione rata mutuo / protezione incendio/, per acquisto 1 casa; fiducioso attendo vostre comunicazioni,un cordiale saluto armando morgagni tel.3393069314 ,via padre perilli,54 roma 00125

    • cocco bill 31 Marzo 2010 at 14:32

      Infatti, come ci ricorda Michela, le assicurazioni della tipologia da lei indicata non si detraggono.