Recupero crediti » Quando presentare ricorso per decreto ingiuntivo

Tramite l'esibizione della domanda di decreto ingiuntivo, la quale si effettua con il ricorso, è possibile instaurare un procedimento ingiuntivo. Con quest'ultimo, il titolare di un credito liquido, certo ed esigibile, fondato su prova scritta, può ottenere, il decreto ingiuntivo.

Il decreto ingiuntivo è un provvedimento con il quale il Giudice di merito ingiunge al debitore di adempiere un'obbligazione, dii pagamento o di consegna, entro quaranta giorni dalla notifica dello stesso, avvertendolo che entro tale termine può proporre opposizione.

In assenza di opposizione e di pagamento, si procederà ad esecuzione forzata in quanto il decreto costituisce titolo esecutivo che consente l'iscrizione dell'ipoteca.

Il ricorso per decreto ingiuntivo può essere proposto solo per alcuni diritti di credito.

Può essere, infatti, richiesto:

  • dal creditore di una somma liquida di denaro;
  • dal creditore di una determinata quantità di cose fungibili;
  • da chi ha diritto ad ottenere la consegna di una cosa mobile determinata.

Il decreto ingiuntivo, per essere valido, ha bisogno del cosiddetto presupposto di ammissibilità.

Il presupposto di ammissibilità del procedimento per decreto ingiuntivo è la prova scritta del credito.

La sola prova ammessa è, difatti. quella documentale perchè in questo tipo di procedimento sommario il giudice si basa unicamente su quanto affermato dal ricorrente e sui documenti allegati alla domanda.

In questi casi, dunque, non si effettua una vera e propria attività di cognizione e il provvedimento conclusivo è emanato in assenza di contraddittorio tra le parti.

Nella fattispecie che successivamente alla notifica del decreto si apra la fase di opposizione instaurata dall'ingiunto, la sommarietà lascia il posto ad una causa ordinaria e alla piena cognizione da parte del giudice.

Vediamo quali documenti costituiscono prova scritta per la validità del decreto ingiuntivo.

Si intendono per prova scritta:

  • le promesse unilaterali per scrittura privata
  • le polizze
  • i telegrammi
  • nel caso di imprenditori, le scritture contabili, purchè bollate e vidimate nelle forme di legge e regolarmente tenute.
  • i libri e i registri della P.A. attestati da notaio o altro pubblico ufficiale, per i crediti dello stato e degli enti pubblici
  • accertamenti dell'ispettorato del lavoro e dei funzionari di tali enti per i crediti derivanti da omesso versamento di quanto dovuto agli enti previdenziali e di assistenza
  • la parcella delle spese e prestazioni professionali correlata dal parere di conformità alle tariffe da parte della competente associazione professionale.

Qualora il debitore non presenti opposizione, il decreto ingiuntivo emesso, sarà fin da subito, a rigor di normativa, o comunque entro tempi assai brevi, esecutivo: costituisce quindi titolo esecutivo.

Il ricorrente creditore potrà così effettuare l'iscrizione dell'ipoteca e iniziare l'esecuzione forzata dopo aver notificato l'atto di precetto.

12 maggio 2014 · Gennaro Andele

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Decreto ingiuntivo » Documenti che valgono come prova scritta valida per ottenerlo
Di norma, qualsiasi creditore può recuperare il proprio credito dal debitore, ottenendo dal Giudice l'emissione di un decreto ingiuntivo. Perchè questo sia possibile, però, il creditore deve fornire una prova scritta. Quali documenti si considerano validi a questo fine? Chiariamo quest'aspetto nel prosieguo dell'articolo. Come accennato, per procedere al recupero ...
Decreto ingiuntivo, opposizione a decreto ingiuntivo e mediazione obbligatoria
Attraverso il meccanismo della mediazione obbligatoria il legislatore si è posto come obiettivo quello di rendere il procedimento giudiziale la extrema ratio: cioè l'ultima possibilità dopo che le altre possibilità sono risultate precluse. Quindi l'onere di esperire il tentativo di mediazione deve allocarsi presso la parte che ha interesse al ...
Opposizione a decreto ingiuntivo - Disconoscere la copia degli estratti conto prodotti dalla società di recupero crediti e chiedere l'esibizione degli originali
Talvolta le società cessionarie dei crediti che banche e finanziarie vantavano nei confronti del debitore inadempiente, si avventurano nella richiesta di un decreto ingiuntivo, producendo agli atti una copia degli estratti conto cronologici forniti dal creditore originario, attestanti la presunta evoluzione temporale della posizione debitoria, con il dettaglio delle rate ...
Prima di procedere con opposizione a decreto ingiuntivo il debitore deve effettuare un tentativo di mediazione
La normativa vigente, attraverso il meccanismo della mediazione obbligatoria, mira a rendere il processo la estrema ratio: cioè l'ultima possibilità dopo che le altre possibilità sono risultate precluse. Quindi l'onere di esperire il tentativo di mediazione deve allocarsi presso la parte che ha interesse al processo e ha il potere ...
Da quando decorre la prescrizione di un decreto ingiuntivo?
Un decreto ingiuntivo ha prescrizione decennale, non ci piove, ma ci si chiede da quale momento la prescrizione decennale decorra. La prescrizione decennale di un decreto ingiuntivo, prevista dall'articolo 2953 del codice civile, decorre non dal giorno in cui sia possibile l'esecuzione della sentenza, né da quello della sua pubblicazione, ...

Spunti di discussione dal forum

Decreto ingiuntivo con provvisoria esecutività e precetto – Cosa accade se a seguito di un accordo con il creditore, nel frattempo, vendo l’unico bene di mia proprietà?
Riscrivo in riferimento a questa discussione: la questione, è esattamente come l'ho esposta in precedenza. Ho ricevuto decreto ingiuntivo e precetto, nell'atto viene indicato l'unico bene di cui sono proprietario (una quota al 50% di un immobile), viene richiesta la provvisoria esecutività, ma non ho mai ricevuto e non è…
Quale procedura per agire nei confronti dell’INPS dopo aver ottenuto un decreto ingiuntivo?
Il mio avvocato mi ha informato che quando si effettua un'esecuzione forzata contro una Pubblica Amministrazione si deve aspettare 120 giorni da quando si notifica il titolo esecutivo immediatamente esecutivo. L'avvocato, tuttavia, nel ricorso che per decreto ingiuntivo, che ho letto, ha chiesto ai sensi dell'articolo 482 del codice di…
Mi hanno notificato un decreto ingiuntivo ma non ho i soldi per pagare – e adesso?
Dopo la notifica del decreto ingiuntivo lei ha 40 giorni di tempo per scegliere se pagare o contestare il credito mediante una opposizione al decreto ingiuntivo, avviando così una causa ordinaria. Trascorsi i 40 giorni, il creditore, con il decreto ingiuntivo non opposto potrà chiedere all’ufficiale giudiziario il precetto e…
Ricorso per decreto ingiuntivo a società in fallimento
Dovrei fare un ricorso per decreto ingiuntivo ad una società, ma nella visura risulta "scioglimento fallimento in liquidazione". È possibile fare il ricorso per decreto ingiuntivo o c'è un altro tipo di intervento che si può attuare?
Probabile pignoramento del conto corrente dopo decreto ingiuntivo e precetto – Per svuotare il conto in odore di prelievo coattivo del saldo meglio aspettare la notifica del pignoramento o procedere subito?
Mi riferisco a questo topic: se ho ben capito, decreto ingiuntivo 30 giorni per eventuale opposizione, più ulteriori 10 giorni per opposizione al precetto significa che possono passare circa 40 giorni almeno affinchè il creditore possa procedere con il blocco del conto o il pignoramento dello stipendio. Per capire meglio…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su recupero crediti » quando presentare ricorso per decreto ingiuntivo. Clicca qui.

Stai leggendo Recupero crediti » Quando presentare ricorso per decreto ingiuntivo Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 12 maggio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria decreto ingiuntivo opposizione a decreto ingiuntivo e al precetto opposizione ad esecuzione e agli atti esecutivi Inserito nella sezione tutela dei beni del debitore.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Domande?