Decreto ingiuntivo per carta di credito non pagata e ufficiale

Decreto ingiuntivo per carta di credito non pagata

Nel 2003 decidemmo io e allora mia moglie (ora ex) di aprire un c/c e ottenere una carta di credito cointestata, ma, per vari motivi, non siamo più riusciti a pagarla e la carta arrivò alla somma di circa 4 mila euro. Nel 2009 ci separammo e cambiammo anche indirizzo (lei vive in affitto) e io vivo in affitto (presso parenti).

Giorno 20 dic 2011 viene recapitata a casa della mia ex-moglie una raccomandata (busta verde) Sevizi giudiziari (DECRETO INGIUNTIVO) intesta una a lei e una a me, ma nello stesso indirizzo che vive lei.

La lettera dice: "in forza di decreto ingiuntivo del tribunale di ... numero 109 del 26-31 maggio 2011, notificato in data 07.06.11,formula esecutiva in data 22.11.11 INTIMA E FA PRECETTO.... - ecc entro 10 gg."

Ora dico, io sono disoccupato non ho nulla intestato se non altri debiti. Vivo a casa dai miei zii (non pago affitto) e la mia ex-moglie anche lei in affitto e disoccupata, cosa può fare l'ufficiale giudiziario?

L' Ufficiale giudiziario redigerà un verbale di pignoramento infruttuoso

L'Ufficiale Giudiziario potrà solo redigere un verbale di pignoramento infruttuoso a causa del decreto ingiuntivo.

29 ottobre 2012 · Andrea Ricciardi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su decreto ingiuntivo per carta di credito non pagata e ufficiale. Clicca qui.

Stai leggendo Decreto ingiuntivo per carta di credito non pagata e ufficiale Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 29 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca