Decreto ingiuntivo per carta di credito non pagata

Nel 2003 decidemmo io e allora mia moglie (ora ex) di aprire un c/c e ottenere una carta di credito cointestata, ma, per vari motivi, non siamo più riusciti a pagarla e la carta arrivò alla somma di circa 4 mila euro. Nel 2009 ci separammo e cambiammo anche indirizzo (lei vive in affitto) e io vivo in affitto (presso parenti).

Giorno 20 dic 2011 viene recapitata a casa della mia ex-moglie una raccomandata (busta verde) Sevizi giudiziari (DECRETO INGIUNTIVO) intesta una a lei e una a me, ma nello stesso indirizzo che vive lei.

La lettera dice: "in forza di decreto ingiuntivo del tribunale di ... numero 109 del 26-31 maggio 2011, notificato in data 07.06.11,formula esecutiva in data 22.11.11 INTIMA E FA PRECETTO.... - ecc entro 10 gg."

Ora dico, io sono disoccupato non ho nulla intestato se non altri debiti. Vivo a casa dai miei zii (non pago affitto) e la mia ex-moglie anche lei in affitto e disoccupata, cosa può fare l'ufficiale giudiziario?

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Contenuti correlati

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su decreto ingiuntivo per carta di credito non pagata. Clicca qui.

Stai leggendo Decreto ingiuntivo per carta di credito non pagata Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 29 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca