Debitore insolvente? » Pignoramento presso terzi

In alternativa, qualora il debitore non fosse nemmeno proprietario di automobile, è bene, a quel punto, provare a recuperare il credito con un pignoramento mobiliare presso terzi.

Bisognerà rivalersi, però, sulle somme depositate presso Banche o Uffici Postali della zona in cui risiede il debitore, avendo cura di citare quest’ultimo e i terzi davanti al Giudice dell'Esecuzione.

Il terzo, debitore del debitore, (ad esempio il datore di lavoro, la banca, l'Inps), dovrà dichiarare se il debitore è titolare di conto corrente e quindi, dovrà trattenere le somme pignorate in favore del creditore che sta procedendo alla riscossione.

E' bene notare che tutte queste possibili soluzioni non danno la certezza del recupero delle somme.

Ma, seguendo questi suggerimenti, si sa di aver fatto tutto il possibile per tentare il recupero del credito dal debitore, senza aver sostenuto i notevoli costi di una procedura esecutiva dall'esito, molto spesso, incerto.

29 ottobre 2013 · Carla Benvenuto

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca