Debiti di un genitore in vita e possibile rivalsa sui suoi figli

Padre con debiti - Il timore è che i creditori pretendano il rimborso dai figli

Io vivo all'estero e non sono in contatto con mio padre (patrigno) e apparentemente sembra che lui abbia dei debiti con il comune. E vero che io devo pagare i suoi debiti?

A) Mia madre si e risposata quando io e mia sorella eravamoo bambini,
B) Grazie al suo trattamento la polizia mi ha messo in una instituzione dove ho finito le mie scuole, mi hanno messo in una instituzione durante le mie scuole elementari.
C) Io penso che l'OMNI e la polizia abbiano tolto la patria potesta di mio padre, perche pensavano che fossi in pericolo e mi hanno messo in una instituzione in Pianezza (TO)
D) Non ho avuto nessun contatto con lui e ho vissuto all estero per quasi tutta la mia vita
E) Mia madre e separata o divorziata quando lui ha riscontrato i debiti.

Mi sembra incredibile con tutto quello che io e mia sorella abbiano sofferto, adesso il governo vuole che noi paghiamo i suoi debiti. Se lui si fosse comportato bene, non avrei alcun problema. Ma non in questo stato di cose.

In vita del genitore debitore i figli non obbligati a pagare i suoi debiti

In vita dei genitori, i figli non sono obbligati a pagare i loro debiti.

Questo vale per coniugi divorziati, separati o ancora coniugati. Vale per genitori affettuosi ed amorevoli come per genitori che abbandonano i figli al proprio destino, senza curarsene. Vale per famiglie unite, padri padroni e mamme che non comprano mai balocchi, ma solo profumi per sé stesse ...

In morte dei genitori, qualche problema potrebbe esserci. Ed allora, basta, in occasione del lutto, seguire una semplice procedura per rinunciare all'eredità.

25 ottobre 2012 · Loredana Pavolini


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Affidamento congiunto dei figli - assegno di mantenimento per la prole sempre dovuto dal genitore non collocatario
L'affidamento congiunto dei figli ad entrambi i genitori è un istituto che, in quanto fondato sull'esclusivo interesse del minore, non fa venir meno l'obbligo patrimoniale di uno dei genitori di contribuire, con la corresponsione di un assegno, al mantenimento dei figli, in relazione alle loro esigenze di vita, sulla base ...
Il coniuge sopravvenuto può chiedere la riduzione delle donazioni compiute dal de cuius in favore dei figli nati dal precedente matrimonio
In materia di successione necessaria, ai fini della determinazione della porzione disponibile e delle quote riservate ai legittimari, occorre avere riguardo alla massa costituita da tutti i beni che appartenevano al de cuius al momento della morte, al netto dei debiti, maggiorata del valore dei beni donati in vita dal ...
Cessazione della convivenza more uxorio - Il genitore affidatario dei figli ha diritto ad abitare la casa familiare
La convivenza more uxorio, quale formazione sociale che dà vita ad un autentico consorzio familiare, determina, sulla casa di abitazione ove si svolge e si attua il programma di vita in comune, un potere di fatto basato su di un interesse proprio del convivente ben diverso da quello derivante da ...
Separazione » Figli hanno diritto a stesso tenore di vita del matrimonio
Dopo la separazione i figli hanno diritto allo stesso tenore di vita mantenuto durante il matrimonio » Sentenza Cassazione I figli hanno diritto allo stesso tenore di vita che i genitori gli garantivano durante il matrimonio. Per questo, anche se l'azienda dell'obbligato è in crisi, va corrisposto ugualmente l'assegno divorzile. ...
Eredità riservata disponibile e legittima - eredi e legatari
Costruito l'albero genealogico, il grado di parentela fra due individui dell'albero è dato dalla lunghezza del percorso che li unisce, essendo 1 la lunghezza fra due elementi contigui. Abbiamo così che due fratelli sono legati da un vincolo di parentela di secondo grado; genitore e figlio sono legati da un ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su debiti di un genitore in vita e possibile rivalsa sui suoi figli. Clicca qui.

Stai leggendo Debiti di un genitore in vita e possibile rivalsa sui suoi figli Autore Loredana Pavolini Articolo pubblicato il giorno 25 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca