i debiti e l'eredità

Mia sorella ha contratto con banche e finanziarie un debito che ammonta complessivamente a circa 150mila euro. Ora per un declassamento sul lavoro,non riesce più a far fronte alle rate e ha smesso di pagare. Quando mancherà mia mamma, che è l'unico nostro genitore in vita e che è propietaria di un appartamento che si è riuscita a comprare con moltissimi sacrifici,mia sorella potrà rinunciare all'eredità per evitare che questo suo unico bene finisca nelle mani delle finanziarie?

Si, Sua sorella potrà rinunciare all'eredità.

Tuttavia, è da considerare la possibilità che, entro il termine di 5 anni dalla rinuncia i creditori impugnino l'atto, facendo revocare la rinuncia e rivalendosi pertanto sull'eredità.

In questo caso, sarebbe meglio se Vostra madre facesse una donazione dell'appartamento, magari conservandone l'usufrutto a vita, onde scongiurare ogni pericolo di aggressione all'immobile.

7 febbraio 2011 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su i debiti e l'eredità. Clicca qui.

Stai leggendo i debiti e l'eredità Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 7 febbraio 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.




Cerca