Debiti e società di recupero crediti - la proposta sottoscritta di saldo a stralcio costituisce una novazione del contratto originario

Mi riferivo al fatto che una proposta sottoscritta di saldo a stralcio è una novazione (legga il commento appena sopra di stufo). Costituisce una novazione anche se loro scrivono

“precisiamo che la suddetta transazione non costituisce in nessun caso novazione del precedente rapporto”

Molte sentenze di Cassazione si sono chiaramente espresse sul punto. Ma non è questo il problema.

Ripeto Danny. Loro bluffano. Deve imparare bluffare anche lei, in questo mondo di ladri.

Se non ha nulla, quando troverà lavoro le potranno pignorare lo stipendio nella misura massima di un quinto. E' pur vero che il debito sarà gravato da spese legali. Ma faccia lei il conto di quanto dovranno aspettare per rientrare da quelle spese. Augurandole uno stipendio NETTO di 1500 euro, prenderanno 300 euro/mese. Dalla data in cui riusciranno ad effettuare il pignoramento presso terzi e sempre correndo il rischio che poi lei venga licenziato o cambi lavoro.

Il lettore Stufo (commento appena prima del suo) aveva un debito iniziale di quasi 6 mila euro e lo chiude ad 1/3.

Io, al suo posto, non darei mai 7000 euro in contanti. Proporrei una cifra intorno al 20% del debito originario.

Ma ognuno deve assumersi la responsabilità di fare le proprie scelte, purchè consapevoli.

E certo, se poi la notte non ci dorme e mi prende un esaurimento nervoso, meglio pagare quello che chiedono. La salute prima di tutto, anche prima dei debiti.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

19 settembre 2010 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Siete indebitati e le società di recupero crediti vi perseguitano? Ecco come comportarsi
Ci riferiremo, tanto per fissare le idee, a debiti derivanti da acquisti effettuati avvalendosi di contratti di finanziamento per il così detto credito al consumo. La finanziaria, che non riesce a recuperare le somme erogate, non agisce direttamente contro il debitore. In genere non è organizzata, nè ha le competenze, ...
Debiti e società di recupero crediti – consigli da seguire se si decide di pagare 
Gentile debitore, se proprio ha intenzione di pagare, segua questi consigli: innanzitutto lei deve accertarsi che il soggetto a cui effettua i pagamenti sia legittimato alla riscossione del debito. Occorre dunque che le venga trasmessa copia conforme della documentazione attestante la cessione dei diritti dal creditore originario al soggetto giuridico ...
Debiti e recupero crediti – cose che succedono quando non si seguono le procedure consigliate
Innanzitutto deve accertarsi che il soggetto a cui effettua i pagamenti sia legittimato alla riscossione del debito. Occorre dunque che le venga trasmessa copia conforme della documentazione attestante la cessione dei diritti dal creditore originario al soggetto giuridico con cui sta perfezionando il concordato. ...
Debito non pagato » come opporsi alle scorrettezze dell'addetto al recupero crediti
Quali sono gli strumenti di cui dispone il debitore per opporsi alle pratiche scorrette che gli addetti delle società di recupero crediti mettono spesso in atto per guadagnarsi la misera provvigione. Come reagire alle continue violazioni della privacy, ai reiterati comportamenti lesivi della dignità del debitore, alle richieste per interessi ...
Regolazione stragiudiziale dei debiti
La regolazione extragiudiziale (o stragiudiziale) dei debiti consiste nella regolazione dei debiti rag­giunta senza l'intervento di un giudice. A tal fine è comunque necessario ottenere il consenso dei creditori. Quando i debiti sono in scadenza e non possono venire pagati, i creditori hanno la possibilità di rivolgersi all'autorità giudiziaria per ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su debiti e società di recupero crediti - la proposta sottoscritta di saldo a stralcio costituisce una novazione del contratto originario. Clicca qui.

Stai leggendo Debiti e società di recupero crediti - la proposta sottoscritta di saldo a stralcio costituisce una novazione del contratto originario Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 19 settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca