Indice del post debiti e ape - quando non si ha diritto al prestito per la pensione

Chi può richiedere l'anticipo finanziario a garanzia pensionistica - APE

L'APE (Anticipo finanziario a garanzia pensionistica) volontaria può essere richiesto dagli iscritti all'assicurazione generale obbligatoria, alle forme sostitutive ed esclusive della medesima e alla Gestione separata che, al momento della richiesta di APE, abbiano un'eta' anagrafica minima di 63 anni e che maturino il diritto a una pensione di vecchiaia entro 3 anni e 7 mesi, purché siano in possesso del requisito contributivo minimo di venti anni e la loro pensione, al netto della rata di ammortamento corrispondente all'APE richiesta, sia pari o superiore, al momento dell'accesso alla prestazione, a 1,4 volte il trattamento minimo previsto nell'assicurazione generale obbligatoria. [ ... leggi tutto » ]

Come i debiti con lo Stato, i prestiti in corso e gli assegni di mantenimento limiteranno l'accesso all'APE

In ogni caso, l'ammontare massimo della quota mensile di APE ottenibile deve essere tale da determinare, al momento della domanda, una rata di ammortamento mensile che, sommata ad eventuali rate per prestiti con periodo di ammortamento residuo superiore alla durata di erogazione dell'APE, non risulti superiore al 30 per cento dell'importo mensile del trattamento pensionistico, al netto di eventuali rate per debiti erariali e di eventuali assegni divorzili, di mantenimento dei figli e di assegni stabiliti in sede di separazione tra i coniugi. L'importo mensile del trattamento pensionistico per il calcolo dell'ammontare massimo della quota mensile di APE ottenibile [ ... leggi tutto » ]

Come eventuali segnalazioni in centrali rischi e i pignoramenti (in corso o estinti) limiteranno l'accesso all'APE

Nella domanda di APE, il soggetto richiedente dovrà inoltre dichiarare, sotto la propria responsabilità: di non avere, nei confronti delle banche o di altri operatori finanziari, esposizioni per debiti scaduti o sconfinanti (intendendosi con ciò l'utilizzo di fondi in eccedenza rispetto al saldo del conto corrente, in assenza di apertura di credito, ovvero in eccedenza rispetto all'apertura di credito concessa) e non pagati da oltre novanta giorni; di non essere a conoscenza di essere attualmente registrato negli archivi della centrale dei rischi gestita dalla Banca d'Italia e non aver ricevuto comunicazioni relative all'iscrizione in un sistema di informazioni creditizie [ ... leggi tutto » ]

21 ottobre 2017 · Tullio Solinas

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post debiti e ape - quando non si ha diritto al prestito per la pensione. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Debiti e APE - Quando non si ha diritto al prestito per la pensione Autore Tullio Solinas Articolo pubblicato il giorno 21 ottobre 2017 Ultima modifica effettuata il giorno 21 ottobre 2017 Classificato nella categoria lavoro e pensioni Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee.



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca