Chi può richiedere l'anticipo finanziario a garanzia pensionistica - APE

Indice dei contenuti dell'articolo



L’APE (Anticipo finanziario a garanzia pensionistica) volontaria può essere richiesto dagli iscritti all’assicurazione generale obbligatoria, alle forme sostitutive ed esclusive della medesima e alla Gestione separata che, al momento della richiesta di APE, abbiano un’eta’ anagrafica minima di 63 anni e che maturino il diritto a una pensione di vecchiaia entro 3 anni e 7 mesi, purché siano in possesso del requisito contributivo minimo di venti anni e la loro pensione, al netto della rata di ammortamento corrispondente all’APE richiesta, sia pari o superiore, al momento dell’accesso alla prestazione, a 1,4 volte il trattamento minimo previsto nell’assicurazione generale obbligatoria. Non possono ottenere l’APE coloro che sono già titolari di un trattamento pensionistico diretto.

Le domanda di APE e di pensione, una volta presentate all’INPS non sono revocabili, salvo in caso di esercizio del diritto di recesso. Il recesso dal contratto di credito deve avvenire entro quattordici giorni; il termine decorre dalla conclusione del contratto o, se successivo, dal momento in cui il consumatore riceve tutte le condizioni e le informazioni inerenti le condizioni contrattuali. Per il contratto di assicurazione contro il rischio di premorienza, invece, il termine comincia a decorrere dal momento in cui al consumatore e’ comunicato che il contratto e’ stato concluso.

In caso di recesso dal contratto di assicurazione, la domanda di APE, il contratto di finanziamento, la domanda di pensione di vecchiaia e l’istanza di accesso al fondo di garanzia sono inefficaci. Parimenti, in caso di recesso dal contratto di finanziamento, il contratto di assicurazione, la domanda di pensione di vecchiaia e l’istanza di accesso al fondo di garanzia sono inefficaci.

Coloro che hanno maturato i requisiti in una data compresa tra il primo maggio 2017 e il 17 ottobre 2017, possono richiedere, entro il 17 aprile 2018, la corresponsione di tutti i ratei arretrati maturati a decorrere dalla data di maturazione dei requisiti.

L’importo minimo della quota di APE ottenibile e’ pari a 150 euro mensili. L’importo massimo della quota mensile di APE ottenibile non può superare rispettivamente:

  1. il 75 per cento dell’importo mensile del trattamento pensionistico, se la durata dell’erogazione dell’APE e’ superiore a 36 mesi;
  2. l’80 per cento dell’importo mensile del trattamento pensionistico, se la durata di erogazione dell’APE e’ compresa tra 24 e 36 mesi;
  3. l’85 per cento dell’importo mensile del trattamento pensionistico, se la durata di erogazione dell’APE e’ compresa tra 12 e 24 mesi;
  4. il 90 per cento dell’importo mensile del trattamento pensionistico, se la durata di erogazione dell’APE e’ inferiore a 12 mesi.

21 Ottobre 2017 · Tullio Solinas

Indice dei contenuti dell'articolo


Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su chi può richiedere l'anticipo finanziario a garanzia pensionistica - ape. Clicca qui.

Stai leggendo Chi può richiedere l'anticipo finanziario a garanzia pensionistica - APE Autore Tullio Solinas Articolo pubblicato il giorno 21 Ottobre 2017 Ultima modifica effettuata il giorno 21 Ottobre 2017 Classificato nella categoria lavoro e pensioni Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)