Azione giudiziale per recupero debiti del defunto - l'erede ha l'onere di indicare i coeredi

Gli eredi sono tenuti verso i creditori al pagamento dei debiti del defunto personalmente in proporzione della loro quota ereditaria. Il coerede che ha pagato oltre la parte a lui incombente può chiedere agli altri coeredi soltanto la parte per cui essi devono contribuire (articolo 754 codice civile).

La norma deve essere interpretata nel senso che il coerede convenuto per il pagamento di un debito ereditario ha l'onere di indicare al creditore questa sua condizione di coobbligato passivo, entro i limiti della propria quota, indicando i coeredi non raggiunti dall'azione giudiziaria intrapresa dal creditore.

In mancanza il creditore può chiedere legittimamente il pagamento per l'intero. (Cassazione, 5 agosto 1997 numero 7216; 28 febbraio 2006 numero 4461; 12 luglio 2007 numero 15592; 18 luglio 2008 numero 20024)

9 ottobre 2013 · Simone di Saintjust

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su azione giudiziale per recupero debiti del defunto - l'erede ha l'onere di indicare i coeredi. Clicca qui.

Stai leggendo Azione giudiziale per recupero debiti del defunto - l'erede ha l'onere di indicare i coeredi Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 9 ottobre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria debiti successione - cartella esattoriale al defunto e pignoramento dei beni ricevuti in eredità Inserito nella sezione recupero crediti.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai utilizzare le tue credenziali Facebook oppure accedere velocemente come utente anonimo.
» accesso con Facebook
» accesso rapido anonimo (test antispam)
  • Anonimo 3 settembre 2019 at 15:46

    situazione: 3 figlie chiamate all’eredità. 2 accettano con beneficio di inventario e 1 né accetta né rinuncia. Io creditore posso agire per la liquidazione, anche se una chiamata non ha ancora risposto?
    Premettendo che possa farlo: come faccio a presentare la richiesta di liquidazione individuale agli eredi ex art.495 c.c.?

    • Annapaola Ferri 3 settembre 2019 at 17:05

      Chiunque vi ha interesse può chiedere che l’autorità giudiziaria fissi un termine (articolo 749 Codice Procedura Civile 749) entro il quale il chiamato dichiari se accetta o rinunzia all’eredità. Trascorso questo termine senza che abbia fatto la dichiarazione, il chiamato perde il diritto di accettare (articolo 488 codice civile).

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca