Debiti con equitalia: esecuzione forzata per nullatenente?




» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo



Sono una signora di 50 anni che ha ricevuto da equitalia intimazione di pagamento per un importo di circa 9000 euro per contributi e tasse non versate dal 2000 al 2008.

Essendo stata titolare a suo tempo di una snc con mia cognata di un negozio di abbigliamento e quindi dismesso come attività nel 2007 per motivi economici.

Chiaramente i debiti contratti non li ho potuti pagare perchè l’attività era a rotoli gia dall’inizio.

Mio marito è tuttora disoccupato da 6 anni a questa parte (abbiamo la separazione dei beni) e ho due figli di cui uno maggiorenne con altra residenza.

L’isee d’allora non supera i 3500 euro. Le cartelle mi intimano di pagare entro 5 giorni altrimenti attivano l’esecuzione forzata.

Non abbiamo nessuna proprietà e nessun conto corrente.

La mia domanda è in che cosa incorro? Quale conseguenza per i miei familiari?



» Vai all'indice dei contenuti dell'articolo completo


20 Settembre 2012 · Andrea Ricciardi




Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su debiti con equitalia: esecuzione forzata per nullatenente?. Clicca qui.

Stai leggendo Debiti con equitalia: esecuzione forzata per nullatenente? Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 20 Settembre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria cartelle esattoriali - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)