Le liberalizzazioni: cosa cambia per avvocati e notai

Una dell novità più significative è senz'altro quella relativa alla possibilità che gli atti di trasferimento immobiliare possano avvenire senza la necessaria presenza del notaio.

Infatti, non sarà più necessario il notaio per quelle compravendite il cui valore totale non arrivi a 100 mila euro: si potrà ricorrere anche al solo avvocato.

Da notare che ci si potrà rivolgere all'avvocato e non al notaio, purché l'avvocato si doti di una copertura assicurativa pari al valore del bene.

Inoltre, per gli avvocati, il disegno di legge elimina il vincolo di appartenenza a una sola associazione professionale, introduce l'obbligo di presentare un preventivo (oggi solo su richiesta dell'assistito) e consente le società multiprofessionali e l'ingresso di soci di capitali.

Per i notai, il provvedimento elimina, invece, il divieto di pubblicità, allarga il bacino di competenza (dal distretto di Corte d'appello a tutto il territorio regionale) ed elimina il reddito minimo di 50 mila euro. Vengono ridotti gli atti per i quali è richiesta l'autentica notarile e si individuano i casi nei quali questa può essere concessa anche da altri soggetti come avvocati e commercialisti.

In questo modo sarà consentito anche ad altri professionisti di redigere atti per transazioni immobiliari di modesta entità e relative ad unità immobiliari non ad uso abitativo; si eliminerà l'obbligo di atto notarile per la costituzione di società a responsabilità limitata con capitale fino a 20 mila euro; si estenderanno gli atti per i quali il passaggio notarile potrà essere sostituito dalla sottoscrizione digitale.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare questo link. Ma puoi anche commentare o porre una domanda con le tue credenziali Facebook, Twitter, o Google+.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca