Danni alla casa espropriata intervenuti dopo la vendita e prima della consegna - ne risponde il debitore

Nell'ambito della fase della vendita forzata (che inizia con l'ordinanza con cui si stabiliscono le modalità e la data della vendita), l'aggiudicazione definitiva a seguito di incanto non determina il trasferimento del diritto di proprietà sull'immobile sottoposto ad esecuzione in favore dell'aggiudicatario ma è volta a solo designare il soggetto in favore del quale, condizionatamente al versamento del prezzo entro il termine fissato nell'ordinanza che ha disposto la vendita, va emesso il decreto di trasferimento.

L'effetto di trasferimento della proprietà del bene già oggetto di aggiudicazione definitiva è infatti determinato dal decreto di assegnazione, che realizza il passaggio dal debitore all'aggiudicatario della proprietà del bene oggetto dell'esecuzione immobiliare. E infatti, in caso mancato versamento del prezzo, l'aggiudicatario non è esposto all'azione d'inadempimento bensì alla declaratoria di decadenza.

Il decreto di assegnazione costituisce, anche, titolo per la trascrizione, nonché titolo esecutivo per il rilascio dell'immobile espropriato in favore dell'aggiudicatario cui l'immobile è stato trasferito, non solo nei riguardi del debitore sottoposto ad esecuzione ma anche nei confronti di chi si trovi nel possesso o nella detenzione dell'immobile medesimo e non possa vantare un diritto reale o personale già opponibile al creditore pignorante ed ai creditori intervenuti, e in quanto tale conseguentemente opponibile anche all'aggiudicatario.

Alla vendita forzata è applicabile la norma disciplinante l'obbligo del venditore di consegna della cosa, in base al quale la cosa venduta deve essere consegnata nello stato in cui si trova al momento della vendita, con gli accessori, le pertinenze ad essa relative, salvo che questi siano stati espressamente esclusi dall'immobile aggiudicato ovvero siano stati considerati ad esso non inerenti.

Quindi, il soggetto tenuto alla custodia e conservazione del bene oggetto di aggiudicazione è, in relazione alla medesima tenuto, in virtù degli obblighi di diligenza e buona fede, su di lui incombenti, ad assicurare la piena corrispondenza tra la cosa sulla quale è caduta la manifestazione di volontà dell'aggiudicatario e quella venduta.

A tali obblighi sono senz'altro tenuti il proprietario sottoposto ad esecuzione ed anche il terzo. Ne consegue che in caso di perdita o di danneggiamento della cosa venduta successivo all'aggiudicazione, ma anteriore all'emissione del decreto di trasferimento, il debitore è tenuto al risarcimento del danno subito dal creditore in conseguenza dell'inadempimento.

Quello appena riportato è l'orientamento dei giudici di legittimità espresso nella sentenza numero 14765/14.

18 luglio 2014 · Stefano Iambrenghi

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Immobile pignorato e venduto all'asta - Il CTU risponde dei danni causati da una sottostima del bene
Dopo la vendita all'asta di un immobile oggetto di procedura esecutiva e conseguente aggiudicazione, il debitore sottoposto ad esecuzione aveva presentato ricorso al giudice delle esecuzioni lamentando che la stima dell'esperto, con cui era stato fissato il prezzo base d'asta, era viziata per difetto. Dalla successiva istruttoria era emerso che ...
Pignoramento nuda proprietà e usufrutto - quando il debitore è nudo proprietario e quando il debitore è usufruttuario
Nel caso di pignoramento del diritto di proprietà ove risulti che il debitore è nudo proprietario si procede ugualmente alla vendita forzata del diritto di proprietà, il quale risulterà gravato del diritto reale di godimento. Oggetto della vendita forzata è, cioè, il medesimo diritto pignorato, con la particolarità che il ...
Il debitore non può invocare l'illegittimità della procedura espropriativa dopo la vendita del bene
Per far valere eventuali nullità della procedura di espropriazione del bene, il debitore deve attivarsi prima che la vendita stessa abbia luogo. La legge, infatti, una volta che le vendita sia stata effettuata, privilegia l'interesse alla stabilità dell'acquisto da parte dell'aggiudicatario in buona fede, sacrificando quello del debitore; anche al ...
Cosa può accadere quando il creditore procedente commette un errore nella nota di trascrizione del pignoramento dell' immobile di proprietà del debitore
Protagonisti della vicenda: il debitore sottoposto ad esecuzione, proprietario di un immobile pignorato; il terzo (una coppia di coniugi in regime di comunione) che acquista l'immobile due giorni dopo la trascrizione del pignoramento; il creditore procedente che trascrive nota di pignoramento del bene non a proprio favore, ma a favore ...
L'asta immobiliare giudiziaria » Guida alla partecipazione
Chi può partecipare ad un'asta? Quali sono le modalità di partecipazione? Come si presenta la domanda e quali sono i requisiti per aggiudicarsi una gara? A tutte queste domande rispondiamo con la redazione di questa utile guida. I documenti visionabili per l'asta immobiliare I documenti visionabili per verificare l'interesse alla ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su danni alla casa espropriata intervenuti dopo la vendita e prima della consegna - ne risponde il debitore. Clicca qui.

Stai leggendo Danni alla casa espropriata intervenuti dopo la vendita e prima della consegna - ne risponde il debitore Autore Stefano Iambrenghi Articolo pubblicato il giorno 18 luglio 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 19 settembre 2017 Classificato nella categoria pignoramento ed espropriazione della casa - procedura ordinaria Inserito nella sezione pignoramento.

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca