Dalla denuncia dei redditi anno 2002 presentata con Unico 2003 risultava un credito a mio favore

Dalla denuncia dei redditi anno 2002 presentata con Unico 2003 risultava un credito a mio favore per: IRPEF IRAP IVA, di circa 11.000 € (undicimila); confermato dalla Agenzia delle Entrate con loro scritto di conferma. Di tale credito non ho mai chiesto il rimborso essendo, per motivi di salute, impedito a tale adempimento. Sono a chiedere se a distanza di tanto tempo è possibile richiedere il rimborso.
Grazie
Franco Misani

Caro Franco,due sono i metodi di rimborso da parte dell’Agenzia delle Entrate:

1)d’ufficio (quindi il contribuente non deve fare nulla) e cioè,quando in sede di dichiarazione dei redditi (quadro RX),il contribuente opta per la richiesta di rimborso e non per la compensazione/riporto anno successivo;a meno che tu, nella dichiarazione dei redditi non effettui nessuna scelta (nè rimborso nè compensazione/riporto) allora, sarà necessaria una tua domanda.
2) Su domanda del contribuente,a pena di decadenza,entro 4 anni dal versamento delle imposte (in eccedenza o non dovute).In tal caso la domanda va presentata,in carta semplice,all’ufficio locale dell’Agenzia dove risiede il contribuente.
Quindi,secondo me,tu rientri nel primo caso…resta da vedere che tipo di scelta era stata effettuata;cmq, non sei soggetto a nessun termine, sei ancora in tempo.
Per i rimborsi c’è questo numero dell’Agenzia: 800.100.645 attivo dal lun.-ven.dalle 9-17 ed il sab.9-13.

Commento di consulente fiscale | Mercoledì, 10 Settembre 2008

10 Settembre 2008 · Andrea Ricciardi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dichiarazione dei redditi con modello Unico - come correggerla dopo la presentazione
I contribuenti che, presentato il modello Unico, si accorgono di non aver dichiarato dei redditi o di non aver riportato delle spese detraibili o deducibili, possono presentare, entro la scadenza ordinaria, un modello "rettificativo" di quello consegnato o spedito. Sul modello deve essere barrata la casella "Correttiva nei termini". Se i calcoli della dichiarazione rettificativa determinano una maggiore imposta o un minor credito, il contribuente è tenuto a versare le somme dovute entro le scadenze previste per il versamento delle imposte. Se i termini sono già scaduti, è possibile ricorrere all'istituto del ravvedimento operoso per sanare il tardivo pagamento. Se, ...

Dichiarazione redditi » Possibile opporsi al silenzio-rifiuto del rimborso anche prima dei quattro anni
Dichiarazione redditi: rimborso d'imposta con meno limiti. Il contribuente può adire il giudice tributario ai fini del rimborso del credito d'imposta riportato in dichiarazione redditi anche prima dello spirare del termine previsto dall'articolo 43 del D.P.R. n. 600/73, che fissa i termini per il potere accertativo. Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 23506/2014. Da quanto si apprende dalla suddetta pronuncia, l'opposizione al silenzio-rifiuto dell'Amministrazione Finanziaria è possibile prima di 4 anni. A parere degli Ermellini, infatti, il termine previsto, dall'articolo 43 del D.p.r. 600/1973, non incide sul diritto del contribuente ad agire avverso il silenzio ...

Cartella esattoriale originata da dichiarazione dei redditi - può essere impugnata dal contribuente che abbia commesso errori a suo danno
Il contribuente che abbia commesso un errore, a suo danno, nella compilazione della dichiarazione dei redditi, può correggerlo anche in sede di impugnazione di una cartella esattoriale emessa in base alla dichiarazione. E' questo il principio sancito dalla Corte di Cassazione con la sentenza numero 10647 del 7 maggio 2013. In pratica, impugnando la cartella esattoriale, si può compensare la maggiore imposta accertata in sede di liquidazione, con eventuali importi a credito, derivanti da oneri deducibili o detraibili non esposti nella dichiarazione dei redditi. I giudici di piazza Cavour hanno, infatti, chiarito che: il contribuente che abbia commesso un errore ...

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su dalla denuncia dei redditi anno 2002 presentata con unico 2003 risultava un credito a mio favore. Clicca qui.

Stai leggendo Dalla denuncia dei redditi anno 2002 presentata con Unico 2003 risultava un credito a mio favore Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 10 Settembre 2008 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria dichiarazione dei redditi tasse tributi contributi - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)