Il Crowdfunding - La piattaforma Eppela

Fra le nuove realtà che si occupano di crowdfunding in Italia un posto di rilievo è occupato dalla piattaforma Eppela.

Al punto di incrocio tra internet, comunità online, reti sociali e un modo diverso di fare economia, il crowdfunding si presenta come una nuova opportunità di raccolta di risorse per realizzare idee, dal design alla politica.

Eppela è il primo progetto italiano in questo ambito.

Da meno di due anni di operatività , oltre 60 progetti sono stati finanziati fino a oggi dai 5 ai 20 mila euro dal sito.

Però è ovvio che non tutti i progetti o le idee presentate vengono supportate o immesse in rete per la raccolta fondi.

Devono essere, però, idee e progetti validi e che abbiano un fondo di realizzazione reale.

Questo, perché la piattaforma è orizzontale: si parla di design, cinema, teatro, tecnologia e quant'altro, per non citare la cultura, per la quale i fondi scarseggiano da sempre e che vedrebbe coinvolte le istituzioni.

Se, dunque, si ha un idea o un progetto serio per la testa, con Eppela, è possibile stilare un business plan con il budget che occorre e farsi avanti.

Eppela.com o un'altra società per il crownfunding, potrebbe prenderla in considerazione e dare, in questi tempi di austerity, la possibilità di attuare il cambiamento tanto aspettato.

È ovvio che non si fa niente per niente e per il proprio incomodo Eppela riterrà per sé il 5% di quanto racimolato, cosa che fa pure l'americana Kickstarter.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca