Crif e cancellazione dopo apertura conto corrente bancario scoperto

Tempo di permanenza del nominativo in CRIF dopo regolarizzazione pagamento debito

Nel 1997 ho aperto un conto corrente bancario e, avendo perso nel 2004 il lavoro, sono andato a massimo scoperto non riuscendo più a rientrare. Nel febbraio del 2010 dopo interessi vertiginosi la banca mi chiude il conto per sofferenza.

Sempre la banca fa la segnalazione al crif e passa la pratica al recupero crediti "credito ceduto prosoluto". Nel 2011 chiedo una visura al crif dei miei dati,da dove mi risulta la sofferenza del febbraio 2010 e che nel marzo 2010 è stata regolarizzata (dal recupero crediti).Ad aprile del 2012 chiedo un altra visura e mi risulta sempre la sofferenza.

Essendo che devono passare 24 mesi dalla regolarizzazione, e che la banca è stata pagata dal recupero crediti, ed a fare la segnalazione è stata la banca,n on il recupero crediti,allo scadere dei 24 mesi non mi dovevano cancellare??? Se è così cosa posso fare???

N.B: Al C.A.I non risultano segnalazioni,e il recupero crediti da me non è stato liquidato.

Nel suo caso devono trascorrere 36 mesi per poter ottenere la cancellazione CRIF

Devono passarne 36 di mesi, non 24, in caso di pagamento non effettuato,per la cancellazione dal CRIF. Ci troviamo in questa fattispecie perchè la cessione del credito non è assimilabile, per il debitore, ad una regolarizzazione delle pendenze.

24 ottobre 2012 · Annapaola Ferri


condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Segnalazione alla CRIF di credito in sofferenza - illegittima per il ritardo di una sola rata
Il Codice di deontologia e di buona condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità dei pagamenti, prevede all'articolo 4, 6° comma, lettera a), che nei sistemi di informazioni creditizie di tipo positivo e negativo, come quello gestito da CRIF, ...
Accordo a saldo stralcio - La segnalazione in Centrale Rischi va limitata al solo importo non recuperato
Le disposizioni, di natura amministrativa, dettate dal Bankitalia per regolare le modalità e i presupposti della segnalazioni in Centrale Rischi (CR) prevedono che il creditore, anche quando addiviene ad una definizione transattiva in relazione a crediti classificati a sofferenza, sia sempre tenuto, anche a pagamento eseguito, a procedere alla segnalazione, ...
CRIF EURISC e Centrale Rischi Bankitalia – Differenze fra cattivi pagatori
Nella Centrale Rischi Bankitalia la posizione del cattivo pagatore è inserita solo a sofferenza conclamata, in CRIF i  dati dei cattivi pagatori sono visibili sin dall'inizio della sofferenza. La CRIF inoltre contiene dati concernenti  non solo  la delibera o l'erogazione di un mutuo ma anche la sua sola richiesta. L'appostazione a sofferenza ...
Segnalazione alla Centrale Rischi Bankitalia - Illegittima se effettuata per mero ritardo nel pagamento del debito
E' certamente illegittima la segnalazione alla Centrale Rischi della Banca d'Italia, quando è stata effettuata a sofferenza per un mero ritardo nel pagamento del debito. Come si trae dalle relative istruzioni emanate al riguardo dalla Banca d'Italia, nella categoria di censimento sofferenze va ricondotta l'intera esposizione per cassa nei confronti ...
Segnalazione in centrale rischi da parte dell'istituto di credito » Ecco quando è illecita
Quando il cliente di un istituto di credito è insolvente, la banca ha l'obbligo di segnalarlo alla Centrale rischi. Ma a volte la segnalazione può essere illecita. Infatti, c'è una procedura da rispettare. Prima della messa a sofferenza, l'istituto di credito deve necessariamente fare una valutazione complessiva del cliente e ...

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su crif e cancellazione dopo apertura conto corrente bancario scoperto. Clicca qui.

Stai leggendo Crif e cancellazione dopo apertura conto corrente bancario scoperto Autore Annapaola Ferri Articolo pubblicato il giorno 24 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria assegni cambiali e conti correnti - domande e risposte .

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere cliccando questo link. Potrai utilizzare le tue credenziali social oppure accedere velocemente come utente anonimo.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca