Indice del post credito per finanziamento in valuta - contratti di prestito

Nell’anticipo all'esportazione, in Euro o in valuta, la Banca anticipa, tutto o in parte, le somme di cui il cliente è o sarà creditore nei confronti dell'acquirente estero, in relazione a forniture di merci o servizi, già effettuate o ancora da effettuare. L’anticipazione, di norma, non deve essere superiore al 80% del valore della fattura, perché sovente il compratore estero detrae sconti o note di debito per abbuoni relativi a differenza qualità/quantità. Il credito per finanziamento in valuta, per quanto attiene le importazioni, è un prestito che la Banca concede al cliente, per un periodo determinato (di norma di [ ... leggi tutto » ]

Tra i principali rischi, va tenuta presente l'insolvenza del debitore estero e quindi di dover onorare alla scadenza il finanziamento concesso dalla Banca con risorse proprie. Inoltre le operazioni denominate in valuta o regolate contro euro o in valuta diversa da quella di denominazione, sono solitamente soggette al rischio dell'oscillazione del cambio, in quanto sono regolate al cambio applicabile al momento della negoziazione. Per fare una domanda sul finanziamento in valuta, sui finanziamenti in genere, sui contratti di prestito e  su tutti gli argomenti correlati clicca [ ... leggi tutto » ]

28 giugno 2013 · Chiara Nicolai

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Contratti di prestito – credito documentario
L'operazione di credito documentario consiste nell'assunzione di un impegno da parte di una banca (Banca emittente), su ordine e per conto di un proprio Cliente (Ordinante), generalmente acquirente di merci, a seguito del quale tale banca effettuerà, o farà effettuare da propria Banca corrispondente, una prestazione economica (pagamento a vista, ...
Contratti di prestito – credito di firma
Il servizio reso dalla Banca nell'ambito del contratto di credito di firma è quello delle cosidette fideiussioni passive cioè quelle tramite le quali la Banca assume l'impegno a pagare un determinato importo ( entro una determinata data indicata nella garanzia) a favore di un terzo (creditore) nell'interesse di un proprio ...
Contratti di prestito – sconto di portafoglio
Lo sconto è il contratto di prestito con il quale la banca, previa deduzione dell'interesse, anticipa al cliente l'importo di un credito verso terzi non ancora scaduto, mediante la cessione, salvo buon fine, del credito stesso. L'operazione di sconto di portafoglio si sostanzia in un prestito monetario economicamente garantito dalla ...
Prestito negato e merito creditizio - La banca deve fornire motivazioni al cliente a cui nega il finanziamento
Qualora la banca, nell'ambito della propria autonomia gestionale, decida di non accettare una richiesta di finanziamento, è necessario che fornisca riscontro con sollecitudine al cliente; nell'occasione, anche al fine di salvaguardare la relazione con il cliente, andrà verificata la possibilità di fornire indicazioni generali sulle valutazioni che hanno indotto a ...
Contratti di prestito – il prestito personale
Il prestito personale è una delle forme più comuni di contratto di prestito. Rientra nelle categorie previste per il credito al consumo e non è sottoposto ad alcun vincolo riguardo le modalità con cui viene impiegato il credito concesso. Con il contratto di prestito personale una somma viene erogata dalla ...

Spunti di discussione dal forum

Quali sono le regole di iscrizione nelle centrali rischi del debitore inadempiente classificato come cattivo pagatore?
Vorrei chiedervi come appare la segnalazione di un debitore nelle banche dati (Crif, Experian e Centrale rischi della banca d'Italia). Per esempio, se io sono debitore di 3 diversi finanziamenti dei quali ho interrotto i pagamenti, sono segnalato solo come moroso oppure per ogni finanziamento risulta, per esempio: debito iniziale…
Quali i rischi si corrono nel trasferire liquidità da un conto corrente ad un altro in odore di pignoramento?
Ho un conto corrente in Italia, a rischio pignoramento da parte di Agenzia delle Entrate-Riscossione (ADER), ed un conto corrente all'estero: dovrei effettuare un bonifico dall'estero sul conto corrente italiano (il conto corrente di destinazione deve essere necessariamente a mio nome) per poi riversare subito, altrove, i soldi rimpatriati. Da…
Finanziamento chiuso anticipatamente – Quando potrò richiederne uno nuovo?
Vorrei provi un quesito io ho chiesto un finanziamento il 13 luglio 2015 che mi è stato concesso solo che dopo 10 giorni mi sono reso conto che il tasso di interesse non mi soddisfaceva, di conseguenza ho deciso di chiudere il finanziamento anticipatamente rimborsando totalmente la cifra che mi…
Debito considerato truffa
Meno di un anno fa una banca mi ha concesso un prestito (un terzo della mia richiesta) per realizzare una nuova attività. Il costo era molto più alto del finanziamento, per questo motivo non ho potuto realizzare il progetto. Un mese fa ho trovato un lavoro in Francia e mi…
Debito prescritto?
Nell'ottobre 2007 ho trasferito la mia impresa a costo zero e dopo un anno mi sono trasferito all'estero lasciando una situazione debitoria con la banca pari a 10 mila euro di fido. Più un prestito, sempre con la stessa banca, con un residuo di circa 15 mila euro, prestito avallato…

Assistenza gratuita e link a ritroso

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su indice del post credito per finanziamento in valuta - contratti di prestito. Clicca qui.

Stai leggendo Indice del post Credito per finanziamento in valuta - contratti di prestito Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 28 giugno 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 23 luglio 2017 Classificato nella categoria contratti di prestito e di garanzia Inserito nella sezione contratti di prestito - microcredito usura e sovraindebitamento.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti



Cerca

Vuoi fare una domanda?