Crediti alimentari, erariali e personali – ciascuno può insistere sullo stipendio nella misura massima del 20%


Dal reddito complessivo lordo dell’ultimo anno di imposta vengono detratte le ritenute IRPEF e gli oneri previdenziali obbligatori (non quelli volontari).

Sull’importo così ottenuto si calcola il 20% che va quindi suddiviso per il numero di mensilità erogate in base al contratto di lavoro.

Sullo stipendio da lavoro dipendente possono insistere contemporaneamente:

1) pignoramento per crediti alimentari;

2) pignoramento per crediti erariali e pensionistici nella misura massima di 1/5 (Equitalia e/ INPS);

3) pignoramento per ogni altro credito nella misura massima di 1/5.

La discussione continua in questo forum.

Per porre una domanda su debiti e sovraindebitamento, accedi al forum.

18 Settembre 2010 · Chiara Nicolai



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Argomenti correlati: 

Approfondimenti

Assistenza gratuita - Cosa sto leggendo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su crediti alimentari, erariali e personali – ciascuno può insistere sullo stipendio nella misura massima del 20%. Clicca qui.

Stai leggendo Crediti alimentari, erariali e personali – ciascuno può insistere sullo stipendio nella misura massima del 20% Autore Chiara Nicolai Articolo pubblicato il giorno 18 Settembre 2010 Ultima modifica effettuata il giorno 19 Giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - eredità successione e donazioni - domande e risposte

Commenti e domande

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Potrai accedere velocemente come utente anonimo.

» accesso rapido anonimo (test antispam)