Gli eventi pregiudizievoli che trasformano un debitore in cattivo pagatore

Per contro, gli eventi pregiudizievoli associati risultano essere:

  1. il ritardato pagamento di una o più rate relative ad un finanziamento;
  2. la sospensione dei pagamenti di una o più rate del finanziamento che porta il credito nello stato di incaglio;
  3. il mancato pagamento di una o più rate di un finanziamento che porta il  credito  nello stato di sofferenza;
  4. l'accertamento, anche ai fini contabili e fiscali, inerente l'impossibilità di recuperare gli importi a credito, con il contestuale passaggio del credito stesso nello stato di inesigibilità;
  5. il protesto, ovvero l'atto pubblico che fa fede dell'avvenuta presentazione di un titolo (assegno o cambiale) e del suo mancato pagamento;
  6. il provvedimento di revoca  del libretto di assegni o della carta di credito o del bancomat;
  7. la sentenza fallimento;
  8. il precetto e l'azione esecutiva di pignoramento mobiliare o immobiliare.

Per fare una domanda su cosa si intende per cattivo pagatore, sugli eventi pregiudizievoli che trasformano un semplice debitore in un cattivo pagatore, sulla CRIF (Centrale Rischi Intermediazione Finanziaria o Centrale RIschi Finanziari), sugli altri Sistemi di Informazioni Creditizie (SIC), sui cattivi pagatori in genere, sui debiti e su tutti gli argomenti correlati, clicca qui

Per approfondimenti sui cattivi pagatori, accedi alle sezioni tematiche del blog

5 agosto 2013 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca