cosa fare con la confidi

Oggi sia a me che a mia moglie è arrivato l'invito ad incontrarmi con la confidi imprese in riguardo ad un conto della mia ex azienda di cui mia moglie ha ceduto il suo 10% nel 2009 ed io le mie quote nel maggio 2010 ma pare che il nuovo amministratore non ha sistemato il conto dove io e mia moglie eravamo garanti, credo che il debito sia intorno ai 50.000 euro.

Cosa si fa in questi casi visto che comunque soldi non ne abbiamo e riusciamo a mala pena a vivere?

Purtroppo la Vostra garanzia personale è ancora valida nonostante la cessione delle quote aziendali, siete pertanto illimitatamente e solidamente responsabili per il debito in questione.

Le conseguenze sono legate alla Vostra solvibilità: se non avete nulla da perdere (salari pignorabili, immobili, altro) la banca non potrà che prenderne atto e cercare di rivalersi sugli obbligati principali (ma se si sono rivolti a Voi significa che hanno già ricevuto picche da loro).

Chiaramente dovrete rispondere del debito anche col Vostro patrimonio futuro, il che significa che d'ora in avanti eventuali stipendi o immobili che dovessero entrare in Vostro possesso saranno a rischio esproprio.

L'ideale, in prospettiva futura, sarebbe riuscire a transare con la Confidi per un rientro forfettario dal debito.

Tenete presente che per ogni centesimo che doveste pagare per questo debito, potrete in futuro rivalerVi sugli obbligati principali.

31 marzo 2011 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su cosa fare con la confidi. Clicca qui.

Stai leggendo cosa fare con la confidi Autore Simone di Saintjust Articolo pubblicato il giorno 31 marzo 2011 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria contratti di prestito microcredito e usura e sovraindebitamento - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo (o commentarlo) e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima accedere. Per un accesso rapido e anonimo puoi cliccare qui. Per accedere con credenziali Facebook puoi cliccare qui.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca